Tempo di sconfitte per le leader di SuperLega e A1 donne

25/02/2018

Iniziamo le nostre consuete riflessioni dalla Superlega, che sta per mandare in archivio la prima parte della stagione e sta decidendo il proprio futuro.
POLLICE SU E POLLICE GIU’. A una giornata dal termine della regular seasonsi è delineata quasi definitivamente la griglia dei prossimi play off scudetto maschili. Prima è Perugia, che si merita pollice su nonostante il passo falso diModena: l’Azimut ha piegato per la seconda volta in questo campionato la Sir Safety, imponendosi davanti al proprio pubblico 15-13 al quinto set. La squadra di Rado Stoytchev, che si merita pollice su e ha avuto 21 punti da Ngapeth e 20 dall'mvp Urnaut, è terza e dovrà vedersela quasi sicuramente nei quarti con Milano: la Revivre (Klinkenberg 16 punti e il riconoscimento di migliore in campo) è sesta e dovrebbe chiudere in questa posizione dopo la netta vittoria per 3-0 sul campo di Castellana Grotte (pollice giù soprattutto perché si è fatta risucchiare da Sora con la quale oggi condivide l’ultimo posto). Per il sestetto di Lorenzo Bernardi (cui al Palapanini non bastati i 30 punti del solito Atanasijevic) l’avversaria sarà invece una tra Piacenza e Ravenna, attualmente settime appaiate a quota 41: i biancorossi di Giuliani (l'mvp Fei 22 punti e Clevenot 17, pollice comunque su) hanno giocato il decimo tie break stagionale arrendendosi solo 15-13 a Civitanova (Sokolov 21 e Sander 20), mentre i romagnoli di Soli con 17 punti di Buchegger e la regia eccellente di Santiago Orduna hanno annichilito Monza (pollice giù, nell’ambiente si sussurra che a breve verrà sostituito Falasca). Una delle due se la vedrà proprio con la Lube in una sfida al limite dell’impossibile. Decisamente avvincente il derby dell’Adige che caratterizzerà il faccia a faccia tra la quarta (Trento) e la quinta (Verona): la Diatec (pollice su) con 17 punti di Kovacevic e 15 dell'mvp Vettori ha fatto un solo boccone di Sora (ultima a chiudere il gruppo, pollice giù, nonostante Dusan Petkovic sia il miglior realizzatore della Superlega con 489 punti), la Calzedonia con 20 punti di Stern ha violato per 3-1 il Palavalentia. Domenica si chiude la regular season con alcune sfide importanti, in primis un’attesissima Verona-Piacenza.
SUPERLEGA DEL FUTURO. Fondamentale riunione lunedì alla Lega maschile per capire quale sarà il volto del massimo campionato il prossimo anno. La certezza pare essere la reintroduzione delle retrocessioni in serie A2. Incerto il numero delle partecipanti, anche nel giro di poco tempo si dovrebbe passare a 12 squadre per dare maggiore qualità tecnica al gioco e per favorire lo spettacolo. Da definire anche l’identità della serie A2 del futuro, con due gironi e un numero di protagoniste da stabilirsi. 
LO SCIVOLONE DI CONEGLIANO. Scandicci si merita il voto più altro della 20a giornata in serie A1 grazie al colpo grosso messo a segno al Palaverde di Treviso: le toscane di Carlo Parisi hanno pesantemente battuto con un classico 3-0 la capolista Conegliano, ancora evidentemente sotto choc dopo la sconfitta nella recente Coppa Italia ad opera di Novara. Miglior realizzatrice del match clou la svedese Isabelle Haak con 25 punti, che ne consolidano il primato nella classifica delle migliori realizzatrici a quota 429 (davanti alla Egonu, 400 punti). Adesso l’Imoco ha solo tre punti di vantaggio nei confronti dell’Igor, che con il morale alle stelle per il secondo trofeo sollevato al cielo in questa stagione ha concesso solo un set alla Saugella Monza (super Egonu con 27 punti, Plak 19). Terza la Savino del Bene, ancora quarta Busto Arsizio, pur sconfitta 3-0 a Pesaro: per le marchigiane 16 punti della Nizetich e biglietto staccato per i play off grazie ai 29 punti che ne consolidano il settimo posto. Quinte le brianzole di Pedullà, sesta Modena, piegata 3-0 a Firenze ad opera di un Bisonte (oggi ottavo con 23 punti) che ha letteralmente cambiato volto da quando in panchina è arrivato Gianni Caprara (Tirozzi 14, Ogbogu 13). Nona a una lunghezza è Casalmaggiore, passata solo 21-19 al tie break contro una combattiva Legnano (cui deve essere comunque riconosciuto il merito di non mollare mai nonostante i tanti problemi societari): 23 i punti a testa per l’ex Drews e per Stevanovic da una parte, per Degradi e Coneo dall’altra. Decima è Bergamo, superata 3-1 a Filottrano ad opera del fanalino di coda che ha avuto 28 punti dalla Mitchem e che comunque onorando il campionato nonostante una classifica preoccupante. Nel prossimo week end si gioca la penultima giornata della regular season, con la supersfida Conegliano-Novara a tener banco.
IL PAVESI, UN ESEMPIO. Sabato scorso ho moderato insieme a Mario Pagliara un importante convegno al Teatro Nuovo di Milano in cui si è parlato dell'impiantistica sportiva in Lombardia, relatori i candidati alle elezioni regionali. Tante ovviamente le promesse da parte dei politici, volte a migliorare una situazione eccellente dal punto di vista della quantità (il 20% dei luoghi di sport italiani sono in questa regione), ma non altrettanto in tema di qualità (il 65% degli impianti è stato costruito prima degli Anni 80 e necessiterebbe di adeguamenti vivendo oggi in deroga). Più volte è stato citato il Centro Pavesi come esempio virtuoso di riqualificazione e di gestione, e questo evidentemente deve essere un vanto per la pallavolo e per chi ha realizzato questo piccolo miracolo.
RIUNIONE ARBITRALE. Lunedì alle 20.30 avrò il piacere di parlare agli arbitri di volley del Comitato di Milano, Monza Brianza e Lecco presso la Sala Polivalente Kolbe in Viale Corsica 68 a Milano. Sarà una serata molto interessante, con un confronto che mi auguro fattivo e costruttivo con oltre 350 direttori di gara trattando come tema "Ma cosa ha visto? La percezione della figura dell'arbitro vista dall'esterno". Ho preparato un po' di sorprese e sono davvero molto curioso e motivato...
SOCIAL. Da tempo siamo attivi proponendovi news e interviste su youtube, Instagram e Facebook, dove vi invito a mettere mi piace nella pagina dallarivolley se non lo avete ancora fatto. Ci trovate news, curiosità, foto e interviste. Vi aspetto.
SNAI SPORTNEWS. Chiudo raccomandandovi di seguire i miei pronostici sulla Superlega e sul campionato femminile con le relative quote su snaisportnews. Ci vediamo anche lì!
Buona pallavolo a tutti!
Sigla.com - Internet Partner