Tempo di semifinali scudetto al maschile e al femminile

29/03/2018

In campionato è tempo di semifinali scudetto: la Superlega ha visto già scattare la corsa all’epilogo tricolore, mentre i play off femminili hanno appena delineato il rush verso il titolo.
PERUGIA E CIVITANOVA OK. Il primo, atteso atto delle semifinali maschili ha visto spuntarla le due squadre impegnate in casa, facendo in tal modo risultare determinante il fattore-campo. Perugia giovedì sera ha regolato 3-1 Trento pur con Russell pressochè indisponibile: Luciano De Cecco ha distribuito con intelligenza il gioco umbro, facendo condividere il bottino tra tutti i suoi attaccanti. Così alla fine Berger ha chiuso con 14 punti venendo meritatamente premiato mvp, Zaytsev con 13, Atanasijevic con 12 e i due centrali Anzani e Podrascanin con 10 punti a testa. Bene, anzi benissimo, soprattutto per la pressione che la formaIone di Bernardi ha messo con la battuta (ben 7 gli ace!). Per i trentini invece 16 i punti Kovacevic e 13 quelli di capitan Lanza, i due più ispirati in questi play off. Solo 7 invece i punti di Luca Vettori, troppo poco incisivo e sostituito nel quarto set da Teppan. Civitanova mercoledì ha invece faticato tantissimo prima di domare 15-13 nel tie break una coriacea Modena (che nel quinto set si era trovata in vantaggio per 12 a 10). Se qualcuno aveva ancora dubbi sul fatto che questa sfida sarebbe stata equilibrata, li ha visti dissolversi. Micidiale come spesso gli accade Sokolov, best scorer del match con 24 punti. Per la Lube ne hanno firmati 18 Juantorena (out nel quinto set per crampi) e 15 Sander. Nelle file dell’Azimut invece 16 punti per il redivivo Sabbi e 14 a testa per il duo Ngapeth-Mazzone.Domenica alle 18.00 è in programma gara 2 nel cuore delle Dolomiti e in Emilia. Gara 3 invece si giocherà nel week end del 7-8 aprile. Lo spettacolo è solo all’inizio.
NGAPETH IN RUSSIA. In una recente intervista a L'Equipe la confessione da parte di Earvin Ngapeth: va allo Zenit Kazan, con cui ha firmato un contratto biennale, per rimpiazzare Leon, in procinto di trasferirsi a Perugia. Una bella sfida per il martello francese, che va a vestire la maglia del club più forte del mondo in questo momento. E una bella delusione per Modena, i suoi tifosi e la sua presidente Catia Pedrini, che non ha nascosto la sua amarezza per il fatto che la notizia sia stata resa di dominio pubblico a semifinali appena iniziate. Ma questo fa parte del gioco... Adesso parte la caccia al nome del suo sostituto: non sarà il francese Clevenot, in pratica già acquistato da Milano.
OBIETTIVO SUPERLEGA. Domenica giorno di Pasqua scattano anche i quarti di finale dei play off Challenge: Vibo Valentia dopo aver eliminato Sora con estrema fatica (l’ha spuntata 15-12 al tie break dopo essere stata sotto 2-0) affronta adesso Verona, mentre Padova gioca con Ravenna, Latina inizia ospitando Milano e Monza dà vita a una bella sfida con Piacenza. Gara 2 è in programma per domenica 8 aprile: in caso di parità si disputerà il golden set. Nei Preliminari dei play off promozione si è partiti invece registrando la vittoria di Spoleto adAlessano per 3-1 e quella di Gioia del Colle per 3-0 su Grottazzolina. Domenica alle 18.00 èin programma il ritorno a campi invertiti. La corsa che porta alla Superlega è iniziata.
SEMIFINALI ROSA. I play off scudetto femminili hanno definito la due sfide che caratterizzano le due semifinali che scattano nel week end pasquale. Mercoledì sera al Palayamamay ha visto infatti Busto Arsizio interpretare la partita perfetta nel terzo e decisivo atto dei quarti: il netto 3-0 a favore della squadra di Marco Mencarelli su Monza ha promosso le bustocche al difficile faccia a faccia con Novara, ovviamente favoritissima. Si è conclusa così la stagione dalla Saugella, che aveva vinto gara 1 in trasferta ma poi si era arresa in casa in gara 2: la Unet in gara 3 è stata letteralmente triscinata da una immensa Gennari e dalla sempre prolifica Bartsch. Verso la fine del secondo set ha perso la Diouf per un problema alla schiena: lo staff sanitario si augura di recuperarla al meglio per la semifinale in programma alle 17.00 di lunedì 2 aprile. Sabato 31 si gioca invece il primo e avvincente confronto  tra Conegliano e Scandicci. Le venete di Daniele Santarelli hanno messo fuori gioco in due partite Modena, andando a vincere 3-1 sotto la Ghirlandina con 20 punti a testa della Hill e della Fabris dopo essersi imposte nettamente per 3-0 in gara 1. Le toscane di Carlo Parisi si sono invece sbarazzate in due partite di Pesaro: domenica sono andate a espugnare il campo marchigiano per 3-1 con Isabelle Haak ancora una volta best scorer dall’alto dei suoi 25 punti. Gara 2 è in programma il 7 e 8 aprile, e poi via via fino all'eventuale quinto match. Le emozioni non sono ancora finite.
NOVITA' POSITIVE SOTTORETE. Mercoledì sera stavo guardando Busto-Monza insieme al vecchio amico Francesco Pinto, patron della Yamamay, quando è venuto a salutarmi Fabio Leonardi, patron della Igor Gorgonzola: stava assistendo alla partita insieme allo staff tecnico novarese, al gm Enrico Marchioni e alla presidente, Suor Giovanna. "Hai visto Lorenzo che bella notizia riguarda Bergamo? Ho convinto il mio amico Zanetti a sponsorizzare per tre anni la Foppa, con un progetto serio e articolato. La struttura societaria rimane la stessa e sono davvero contento che il movimento possa contare ancora su una squadra che ha scritto la storia di questo sport". Bravo Fabio, mi complimento davvero per la passione che sta caratterizzando la tua presenza oltremodo attiva nel volley femminile: il tuo entusiasmo è contagioso e sta dando frutti eccellenti. Bergamo dunque è salva e può guardare al suo futuro con serenità. E chissà che non si muova qualcosa a breve pure a Modena, dopo  che la Nordmeccanica ha deciso di porre termine alla sua esperienza sotto la Ghirlandina condivisa con la Liu-Jo: un uccellino mi ha assicurato che un gruppo imprenditoriale è seriamente intenzionato a rilevare la società geminiana dalla famiglia Cerciello e dai fratelli Marchi . se son rose fioriranno a breve. Insomma, il movimento femminile continua a interessare. Speriamo che qualcosa si muova in tempi brevi pure a Pesaro, dove i dirigenti hanno già comunicato ufficialmente che chiuderanno se non troveranno nuove risorse.
SOGNANDO L’EUROPA. La settimana dopo Pasqua sarà dedicata ai play off a 6 della Champions League. In campo maschile ci sono ancora in corsa ben 3 squadre italiane: Civitanova e Trento danno vita alla sfida fratricida che spalanca le porte della Final Four (in programma a Kazan in Russia il 12 e il 13 maggio) giocando l’andata nelle Marche e il ritorno nel cuore delle Dolomiti. La Lube parte con i favori del pronostico, ma la Diatec ultimamente è in crescita. Perugia se la vede invece con i russi del Lokomotiv Novosibirsk, ostacolo difficile ma alla portata degli umbri (che giocheranno gara 1 al PalaEvangelisti). L’altro faccia a faccia vede invece impegnati i polacchi del Kedzierzyn con i tedeschi del Friedrichshfen: i favori del pronostico arridono alla formazione allenata da Andrea Gardini. In campo femminile ci sono due squadre italiane che continuano a sognare. Novara deve vedersela con il Galatasaray Istanbul, l’ex squadra del suo allenatore Massimo Barbolini, mentre Conegliano affronta le russe dellaDinamo Kazan: entrambe iniziano in casa, entrambe possono farcela ma non devono commettere disattenzioni. Nell’altro confronto le campionesse d’Europa del Vakifbank Istanbul incontrano le svizzere del Volero Zurigo: il sestetto di Giovanni Guidetti è grande favorito non solo per passare il turno, ma pure per festeggiare l’ennesimo titolo nelle finali in programma a Bucarest in Romania il 5 e il 6 maggio. Il sogno è quello di tornare sul trono d’Europa, ma l’impresa pare dura assai.
RAVENNA FINALISTA. Facciamo un tifo sfrenato fin d’ora per i romagnoli di Fabio Soli, strepitosi finalisti della Challenge Cup maschile: dopo aver perso il match di andata per 3-0 contro i turchi del Maliye Ankara, hanno ribaltato la situazione nel ritorno spuntandola nel golden set 16-14. Impresa da applausi. Adesso nella sfida che vale il trofeo continentale devono vedersela con i greci dell’Olympiakos Piero, riusciti a metter fuori gioco i russi dei Surgut. L’Olympiakos è protagonista anche della finale femminile di Challenge, in cui giocherà con le turche del Bursa. In Cev femminile la finale è invece tra le bielorusse del Minsk e le turche dell’Eczacibasi Istanbul, quella di Cev maschile tra i russi del Belgorod e i turchi del Bankasi Ankara. Bei tempi quelli in cui festeggiavamo sempre il tris in Europa, sia con gli uomini che con le donne…
MONDO SOCIAL. La rete sta sempre più spopolando e anche noi ci diamo da fare: da tempo siamo attivi proponendovi news e interviste su youtube, Instagram e Facebook, dove vi invito a mettere mi piace nella pagina dallarivolley se non lo avete ancora fatto. Ci trovate news, curiosità, foto e interviste. Vi aspetto.
SNAI SPORTNEWS. Chiudo raccomandandovi di seguire i miei pronostici sui play off della Superlega e del campionato femminile con le relative quote su snaisportnews. Ci vediamo anche lì.
Buona pallavolo e Buona Pasqua a tutti!
Sigla.com - Internet Partner