Trento per la terza volta consecutiva vince il Mondiale per Club maschile

14/10/2011

Trento conquista a Doha il Mondiale per Club 2011Trento conquista a Doha il Mondiale per Club 2011
Trento conquista a Doha il Mondiale per Club 2011
Straordinaria Itas Diatec che a Doha sale sul tetto del Mondo conquistando la terza affermazione consecutiva al Campionato del Mondo per Club. La squadra di Radostin Stoytchev disputa una prova impeccabile e supera 3 a 1 i polacchi del KS Jastryebski Wiegel allenati da Lorenzo Bernardi.

TRENTINO DIATEC TRENTO - KS JASTRZEBSKI WEGIEL 3-1 (29-31, 25-16, 25-11, 25-16)
TRENTINO DIATEC TRENTO: Kaziyski 20, Birarelli 9, Juantorena 15, Zygdalo, Vieira De Oliveira 1, Brinkman, Sokolov, Tzourits 13, Colaci, Stokr 21, Bari (L), Della. All. Radostin Stoytchev.
KS JASTRZEBSKI WEGIEL: Lasko 19, Margarido 1, Nemer 1, Rusek (L), Bartman 11, Gawryszewski 1, Thornton, Kubiak 12, Holmes 6, Bontje 1, Bozko. N.e. Malinowski. All. Lorenzo Bernardi.
ARBITRI: Dejan Jovanovich (Srb) e Ibrahim Mahmoud (Qat). 
NOTE - Spettatori 3000, durata set: 32', 22', 21', 23'; tot: 0'. KS Jastrzebski W.: Battute errate 17, Ace 2. TRENTINO DIATEC TRENTO: Battute errate 13, Ace 5.

Campioni del Mondo, Campioni del Mondo, Campioni del Mondo! Per il terzo anno consecutivo il titolo iridato per club resta proprietà esclusiva della Trentino Diatec, che ha scritto l’ennesima pagina di storia recente della pallavolo maschile grazie al 3-1 imposto sui polacchi della Jastrzebski nella finalissima del Mondiale per Club 2011.
Nessun club, prima d’ora, era mai riuscito infatti a conquistare tre Mondiali per Club; Trento scavalca quindi Milano che fra il 1990 ed il 1992 ne aveva vinti due e contribuisce a mantenere l’albo d’oro della manifestazione a sole tinte tricolori.
E’ un successo, l’ennesimo del ciclo aperto dalla Società gialloblù nel 2008 con la vittoria del primo scudetto, ancora una volta assolutamente legittimo e meritato: come già accaduto nelle partite che assegnavano la stessa posta in palio fra 2009 e 2010 contro il Belchatow, la formazione di Stoytchev ha dominato la scena concedendo ai polacchi solo il primo set prima di prendere saldamente in mano le redini del gioco e fare il vuoto dietro di sé. Il parziale di apertura è stato quindi l’unico combattuto; lo Jastrzebski ha mostrato tutte le qualità che l’avevano portata sino alla finale ma dopo averlo vinto non è più riuscito a tenere il vertiginoso ritmo dei gialloblù che, aggiustato il muro ed il servizio, sono poi riusciti a dominare in lungo in largo il match come dimostrano i parziali.
E’ stata la partita in cui attacco e muro (a segno 14 volte) hanno fatto più di ogni altra cosa la differenza; tutti i trentini hanno infatti terminato il proprio match abbondantemente sopra il 50% a rete (eloquente il 100% di Djuric) dimostrando la grande sagacia in regia di Raphael. Strepitoso come sempre il trio di palla alta con Stokr (59%), Kaziyski (52%) e Juantorena (53%) su altissimi livelli. Al centro della rete hanno invece dominato Birarelli e Djuric, non solo con i primi tempi ma anche con i block vincenti (quattro a testa), così come in seconda linea Andrea Bari ha fatto ancora una volta la differenza con ricezioni e difesi sempre di grande livello.
Raphael: Abbiamo scritto un-altra pagina della storia della pallavolo, non solo della Trentino Volley e ciò mi rende orgogliosissimo di me, dei miei compagni e di tutto l'ambiente gialloblù. Non era facile arrivare qui con i favori del pronostico e confermarsi ancora una volta i più forti: ce l’abbiamo fatta e sono strafelice”.
Mitar Djuric: “Iniziare così la mia avventura a Trento è davvero incredibile, sono felicissimo perché non potevo davvero immaginarlo alla vigilia. Abbiamo giocato una grande partita, dopo il 29-31 del primo set non ci siamo persi d'animo ed abbiamo risalito la china. Spero solo che sia l’inizio di una lunga serie di soddisfazioni da raccogliere”.
Matey Kaziyski: “Il Mondiale più bello dei tre? Difficile dirlo ma sicuramente è stata ancora una volta una grandissima emozione vissuta assieme, da grande gruppo quale siamo. Il primo set ci ha fatto capire che per vincere avremmo dovuto giocare ancora meglio di quanto stavamo facendo; eravamo dispiaciuti per quel 29-31 ma non abbiamo smesso di giocare anzi ci siamo ripresi e siamo stati in grado di giocare ancora meglio. La dedica della vittoria va a tutti i compagni, i dirigenti ed i tifosi. Tutti assieme formiamo una squadra splendida”.

Mondiale per Club
Albo d’oro
2011 Trentino Diatec
2010 Trentino Betclic
2009 Trentino Betclic
1992 Misura Mediolanum Milano
1991 Il Messaggero Ravenna
1990 Mediolanum Milano
1989 Maxicono Parma

La classifica finale:
1 Trentino Diatec Trento (ITA)
2 KS Jastryebski Wegiel (POL)
3 Zenit Kazan (RUS)
4 SESI Sao Paulo (BRA)
5 Al-Arabi Doha (QAT)
5 Trinity West.Spartans Vancouver (CAN)
5 Al-Ahly Cairo (EGY)
5 Paykan Tehran (IRI)
Sigla.com - Internet Partner