Trento vince 3 a 0 a Piacenza in gara 4. Domenica lo spareggio tricolore al PalaTrento

13/05/2009

Esulta Trento che espugna di autorità il Palabanca in gara 4Esulta Trento che espugna di autorità il Palabanca in gara 4
Esulta Trento che espugna di autorità il Palabanca in gara 4
SERIE A1 TIM - GARA 4 FINALE SCUDETTO, PER ASSEGNARE LO SCUDETTO NECESSARIA GARA 5, L'ITAS DIATEC TRENTINO VINCE 3-0 AL PALABANCA

COPRA NORDMECCANICA PIACENZA - ITAS DIATEC TRENTINO 0-3(23-25; 11-25; 24-26)

Copra Nordmeccanica Piacenza: Rak 6, Pampel, Insalata, Meoni 1, Marshall 9, Grassano, Boninfante, Zingaro (L), Zlatanov 15, Durante (L), Bravo 9, Dunnes 1, Bjelica 3. All. Lorenzetti
Itas Diatec Trentino: Kaziyski 13, Birarelli 7, Della Lunga, Vissotto Neves 8, Grbic 6, De Paola, Winiarski 5, Garcia Pires Ribeiro 6, Bari (L), Piscopo 3. Non entrati Zygadlo, Stefanov. All. Stoytchev
Arbitri: Pasquali - Sampaolo
NOTE - Spettatori 4100, incasso 60000, durata set: 28', 21', 30'; tot: 79'.

Gara 4 di Finale Scudetto inizia con il sestetto a sorpresa proposto da Radostin Stoytchev, tecnico dell'Itas Diatec Trentino, che schiera Dore Della Lunga e Riad al posto di Winiarski e Piscopo. Dall'altra parte della rete Angelo Lorenzetti punta sul solito sestetto, quello che lo ha portato fino a giocarsi il "match ball" Scudetto. Le squadre iniziano a studiarsi e mentre lo fanno Stoytchev riporta tutto nella norma, con Winiarski e Piscopo in sestetto e che non lasciano più il campo. Una mossa che il tecnico campione d'Italia in carica propone con successo per tutta la partita.

E' il muro a decidere il primo parziale. Quello dell'Itas oggi non lascia scampo: solo nel primo set i Campioni d'Italia dicono no agli attacchi della Copra Nordmeccanica per 7 volte. A guidare la formazione in questo fondamentale e nell'atteggiamento da tenere è Capitan Grbic che oltre a mettere a segno 3 block vincenti gira a proprio favore il nervosismo della Copra che sembra sentire eccessivamente la pressione di questa partita. Emblematico il secondo parziale. Dopo un inizio equilibrato sono gli errori di Piacenza in attacco a far volare l'Itas che in un attimo si porta sul 4-10 con Matey Kaziyski, tornato ad essere decisivo. Hristo Zlatanov prova a tenere Piacenza in partita ma nulla può quando dopo un suo errore al servizio, la squadra di Lorenzetti vive il suo momento più buio della quattro partite di queste serie infilando 4 errori in attacco consecutivi. Con grandissima determinazione l'Itas si aggiudica per 25-11 il parziale, set con il massimo scarto dei 102 disputati dalle due formazioni. Per la Copra Nordmeccanica è un duro colpo da mandare giù, ma i biancorossi ci provano nel terzo set. Rincorrono per tutto il set, ma l'orgoglio di Trento è benzina sul fuoco del talento dei giocatori guidati da Stoytchev che conquistano due palle match sul 22-24 con una seconda linea di Kaziyski. Vissotto e Kazisyki non chiudono e grazie a questi due errori si arriva al 24-24. Leandro Vissotto schiaccia per il terzo match point ma è Nikola Grbic (MVP dell'incontro), più che mai anima e mente dell'Itas a far spegnere con un pallonetto il sogno dei tifosi di Piacenza ed a riaccendere quello dei trentini.

A Gara 5, quindi, il compito di assegnare lo Scudetto numero 64 e decidere quale delle due formazioni potrà salire sul tetto d'Italia. L'appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di pallavolo e dello sport in generale è per domenica 17 maggio alle ore 18.30. Per chi non riuscirà a vivere dal vivo le emozioni di Gara 5 ci sarà la possibilità di seguire la diretta tv di SKY Sport 2.

Angelo Lorenzetti (Copra Nordmeccanica Piacenza): "Speravamo di non ripetere il passo falso avuto in Semifinale con Macerata, ma purtroppo non è stato possibile. Questa sera siamo partiti molto contratti, abbiamo faticato a scioglierci e a dare ritmo al nostro gioco. Ora dobbiamo pensare solo a sistemare le cose tecniche che non hanno funzionato. Ripartiamo alla pari e domenica non sarà decisiva solo per noi.

Michal Winiarski (Itas Diatec Trentino): "Questa sera siamo stati veramente bravi. Piacenza non ha giocato come ci aveva abituati nelle precedenti gare ed a noi ha funzionato tutto alla perfezione. Era l'ultima chance per riaprire la serie e non l'abbiamo sprecata. Ora giocheremo l'ultima gara davanti al nostro pubblico anche se non sempre il fattore campo è stato rispettato in questi Play Off."

Matey Kazisyki (Itas Diatec Trentino): "Eravamo consapevoli del fatto che vincere a Piacenza sarebbe stato durissimo, ma sapevamo anche che non potevamo deludere i nostri tifosi. Sono molto contento per questo successo perché tutti noi non volevamo arrenderci".

I RISULTATI ED IL PROGRAMMA DELLA FINALE SCUDETTO
GARA 1

Itas Diatec Trentino - Copra Nordmeccanica Piacenza 3-2 (25-18; 17-25; 21-25; 25-14; 17-15)

GARA 2
Copra Nordmeccanica Piacenza - Itas Diatec Trentino 3-1 (25-21; 25-18; 20-25; 25-15)

GARA 3
Itas Diatec Trentino - Copra Nordmeccanica Piacenza 2-3 (25-22; 13-25; 25-19; 23-25; 9-15)

GARA 4
Copra Nordmeccanica Piacenza - Itas Diatec Trentino 0-3 (23-25; 11-25; 24-26)

GARA 5
Domenica 17 marzo, ore 20.30
Itas Diatec Trentino - Copra Nordmeccanica Piacenza DIRETTA SKY SPORT 2
Sigla.com - Internet Partner