Tutti a tifare per l'Italia dello sport all'Olimpiade di Tokyo

25/07/2021

Tra paure, incertezze, proteste dei giapponesi, casi di positività e tante speranze, è scattata l’Olimpiade di Tokyo, fortissimamente voluta dal Cio, dagli sponsor e dalle tv che hanno pagato miliardi di diritti per poterle trasmettere. Non c’è il pubblico, componente essenziale di questa manifestazione multietnica e sempre affascinante, ma non mancano lo stesso pathos e spettacolo. Chi ama lo sport sa emozionarsi, come è accaduto in occasione della cerimonia inaugurale in cui Paola Egonu ha sfilato insieme agli altri 5 atleti scelti per rappresentare la fratellanza universale dei Cinque Cerchi oppure in occasione delle prime medaglia conquistate dall’Italia: quella d’oro di Vito Dell’Aquila nel taekwondo, quella d’argento di Luigi Samele nella sciabola e quelle di bronzo di Mirko Zanni nel sollevamento pesi, di Elisa Longo Borgini nel ciclismo e di Odette Giuffrida nel judo. Il medagliere azzurro sta sorridendo.

ITALVOLLEY. Intanto la nazionale maschile ha iniziato il torneo di qualificazione faticando 5 set prima di domare la resistenza di un coriaceo Canada mettendo in luce il giovin prodigio Alessandro Michieletto, mentre la nazionale femminile ha regolato d’autorità la Russia con un netto 3-0. Il cammino è ovviamente ancora molto lungo sia per i ragazzi di Chicco Blengini, attesi da un girone complessivamente alla loro portata ma pure dal terribile barrage dei quarti di finale martedì 3 agosto, che per le ragazze di Davide Mazzanti, immesse in un girone impegnativo ma abbastanza tranquille in vista della sfida dei quarti di finale mercoledì 4 agosto. Questo sempre sulla carta, perché sarà come sempre il campo, questo ce lo insegna un’esperienza quarantennale, a dare i verdetti definiti e inappellabili. Noi comunque facciamo un tifo incredibile per l’Italia impegnata all’Ariake Arena, che si tratti degli azzurri o delle azzurre. Tutti i risultati e tutti i commenti della kermesse di scena nel Paese del Sol Levante, sia di pallavolo che di beach volley, li potete trovare in questa home page di dallarivolley.com

WORK SHOP AL PAVESI. Dopo un anno di assenza torna finalmente in presenza l’attesissimo corso per allenatori organizzato al Centro Pavesi di Milano. Nelle vesti di docenti domenica 19 settembre ci saranno due straordinari tecnici, ovvero i due campioni d’Europa: Nikola Grbic, nuovo allenatore di Perugia, e Daniele Santarelli, confermatissimo a Conegliano dopo un poker straordinario di successi. Per tutte le informazioni bisogna rivolgersi al Comitato Regionale Lombardo. Affrettatevi, perché la capienza sarà limitata a 250 persone.

SPORT E TURISMO. Per il sesto anno avrò il privilegio di presentare al Fantini Club di Cervia il bellissimo convegno “Lo sport fa viaggiare”: ci saranno il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia e tantissimi personaggi di spessore, tra cui Andrea Gardini, a lungo capitano azzurro della nazionale pluricampione del mondo. L’appuntamento è per venerdì 30 luglio alle ore 18.00, ovviamente in diretta web come si costuma oggi.

PREMIO FAIR PLAY MENARINI. Mercoledì primo settembre condurrò poi per il quinto anno di fila il prestigioso Premio Internazionale Fair Play Menarini, giunto all’edizione numero 25. Castigion Fiorentino accoglierà ancora una volta molti degli sportivi di maggior rilievo della storia, provenienti da ogni parte del mondo. Una serata che si preannuncia particolarmente sentita, anche per il ricordo del grande Paolo Rossi. Insieme a me ci sarà ancora una volta Rachele Sangiuliano, ormai un’autentica garanzia. Ci vediamo lì, oppure su Sportitalia.

Buona pallavolo e buona vita a tutti!

Sigla.com - Internet Partner