Una bella serata di sport finita male

di Sergio Martini

26/10/2013

Una bella serata di sport finita male
Due ore di volley al PalaPomì, il debutto in A1 di Casalmaggiore sotto gli occhi di Rai Sport. Tutti ingredienti necessari per una bella serata di sport. Il responso del campo ha detto Foppapedretti, trascinata da una Diouf che non avrebbe dovuto giocare. 1200 spettatori e tanto entusiasmo con una piccola tirata d'orecchie per le maglie bianche di entrambe le squadre sul taraflex rosa, televisivamente non certo il massimo.
3O anni dopo mi sono trovato a raccontare di una partita di A1, maschile allora, femminile a Viadana. Con la passione che ho da sempre per la pallavolo. Non un lavoro ma un hobby che coltivo e che mi porta a coinvolgere altre persone. Ieri sera è toccato ad Alberto, fotografo per passione, a cui ho chiesto di fare le fotografie per il giornale e per noi. Due ore di telecronaca e potevano essere due e mezza perchè le due squadre sono arrivate vicine al quinto set prima che Casalmaggiore si arrendesse. Emozionato come se fosse la prima partita, forse anche di più quando mi sono preparato per la prima volta un preambolo alla telecronaca che dovevo fare sulle immagini della Rai. Dopo la partita le interviste con la mia telecamera Sony per immortalare la prima volta in A1 della Pomì. Il pezzo al giornale, le foto di Alberto, emozionato anche lui anche se in due facciamo più di 130 anni. Alle 24 il lavoro finisce, riponiamo le nostre cose negli zaini e raggiungiamo il posto della cena vicino al campo di rugby. Si parla di questo o quel fondamentale, di un tie-break a cui in tanti avevano fatto l'acquolina inutilmente. Ci chiamano fuori. Alla macchina di Alberto hanno rotto il lunotto posteriore in mezzo ad altre 30 auto e sotto i lampioni. Tutta la nostra attrezzatura ci è stata rubata, la sua piuttosto costosa, coi nostri zaini riposti nel baule posteriore. Sono andati a spaccare proprio il lunotto della macchina di Alberto sapendo che c'era l'attrezzatura fotografica, forse ci hanno seguito dal palasport ma non ci siamo accorti di nulla. Non vi ho raccontato la partita, l'ho fatto con tanta passione per due ore, ma stasera tornando a casa rassegnato e con un groppo in gola con Alberto mi ha fatto male pensare soprattutto che qualcuno, forse presente al PalaPomì, avesse trasformato una bella serata di sport in un occasione per mettere in crisi la grande passione che ho per il volley. Non è giusto e perdonate lo sfogo.
Sigla.com - Internet Partner