Una festa straordinaria, con numeri da capogiro

14/02/2019

Non si è ancora comprensibilmente spenta la eco del fantastico weekend che ha caratterizzato la Final Four della Del Monte Coppa Italia a Casaleccho di Reno. Uno spettacolo a dir poco fantastico.
NUMERI DI DA CAPOGIRO. L’atmosfera che si è respirata per due giorni è stata davvero magica: passione, correttezza, voglia di divertirsi, piacere di gustarsi la pallavolo stellare che le quattro protagoniste hanno assicurato. Senza dimenticare ovviamente la bellissima finale di serie A2, che ha regalato une esempio da additare ad esempio. Fox Fei è stato autore di una prestazione maiuscola: 31 punti che gli hanno consentito di superare i 10.000 punti in carriera. Una partita da incorniciare avvalorata dal fatto di aver giocato con un dito rotto in un piede. Un fenomeno, come spero ne possano nascere altri. L’ho sottolineato anche detto durante l’intervista che gli ho fatto a beneficio del pubblico domenica nel bellissimo impianto bolognese: uno dei tanti momenti che ha confermato quanto la pallavolo sia davvero un mondo unico e speciale. E passiamo alle tante cifre da mettere in evidenza. Ben 18.000 gli spettatori in due giorni, record per le manifestazioni organizzate dalla Lega Volley nella Unipol Arena. Con un incasso di 288.000 euro: per la Final Four di due anni fa gli spettatori erano stati 16.500 per un incasso di quasi 260.000 euro. TV: RAI Sport ha fatto registrare nel weekend una media di oltre 660.000 telespettatori, con la finale che ha fatto segnare all’Auditel una media di 279.766. Molto bene. Social: #delmontecoppa è stato tra i trend topic su Twitter sia sabato che domenica, 80.000 sono stati gli account unici raggiunti sul canale Instagram “Legavolley” nella settimana di Coppa, oltre 2.000.000 le impression su Instagram e 93.000 di copertura post su Facebook nella indimenticabile settimana appena conclusa. Ma soprattutto c’è un numero che spesso viene ignorato, ovvero il numero di interventi di Polizia e Carabinieri durante la due giorni di grande pallavolo. Zero! La pallavolo è davvero un mondo speciale.
KAZIYSKI. Domenica a Bologna c’era… il mondo. Chi non passava certo inosservato era il sempre più gigantesco Lubo Ganev, ieri campione sul campo e oggi vicepresidente della Federazione Bulgara. Mi ha manifestato tutto il suo compiacimento per il ritorno sulla loro panchina di Silvano Prandi (e come dargli torto del resto?) e mi ha confermato che stanno facendo di tutti per convincere Matej a tornare a vestire la maglia della nazionale. Il torneo di qualificazione olimpico che giocheranno in casa (9-11 agosto, con Brasile, Egitto e Portorico) per loro è molto importante e non vogliono lasciare nulla di intentato…
SCHIACCIATORI. L’appuntamento con il torneo di qualificazione olimpica sarà il momento-clou anche dell’estate azzurra, con l’Italia impegnata a Bari con Serbia. Camerun e Australia (e un sol posto disponibile per andare in Giappone). La domanda delle domande è da tempo sempre la solita: con quali schiacciatori giocherà Blengini? Il problema è noto da tempo, e l’infortunio di Randazzo (appena operato e out per diversi mesi) ha complicato non poco la situazione. L’unico punto fermo è Filippo Lanza, per il resto solo tanti dubbi. Del resto se date un’occhiata alle prime squadre della Superlega, è proprio lui l’unico italiano che gioca titolare. Per il resto in campo ci sono solo martelli stranieri… Le soluzioni al momento più accreditate solo due: o torna Juantorena, che il ct e Samuele Papi (nuovo dirigente accompagnatore della nazionale maschile) stanno cercando di convincere, oppure riprovare con Zaytsev di mano e con Vettori da opposto. Tra un po’ avremo la risposta a questo importante quesito…
HALL OF FAME. In occasione della Final Four di Bologna si è riunita la commissione che dovrà decidere i nomi dei personaggi legati alla storia della pallavolo che avranno il prestigio di entrare nella Hall Of Fame italiana. Devo ammettere che si sta parlando della storia di questo sport, in ogni ruolo: giocatori, dirigenti, arbitri. La premiazione avrà luogo sabato 23 marzo al Salone d’onore del Coni alla presenza di Giorgetti e di Malagò.
OSCAR DEL BASKET. Lunedì avrò il piacere di condurre per la 15a volta a Quattro castella vicino a Reggio Emilia la consegna dei riconoscimenti ai migliori protagonisti dell’ultima stagione cestistica: tanti i personaggi presenti, tanti i presidenti, della Lega di serie A, della Lega Nazionale e della Lega Femminile. Con il fiore all’occhiello del Ministro della Pubblica Istruzione Marco Bussetti, grandissimo appassionato di sport e di basket in particolare (ma anche di pallavolo). La mia speranza è che presto possano essere ripristinati anche gli Oscar del Volley…
PANATHON CREMONESE. Martedì sera sarò poi al Panathon di Cremona per parlar di pallavolo insieme al ct della nazionale femminile Davide Mazzanti: una bella opportunità per divulgare il nostro verbo. E io quando si tratta di farlo rispondo sempre presente.
A TEMPO DI SOCIAL. Noi ci vediamo ogni giorno sui social: non solo su Facebook, dove c'è la mia nuova pagina di personaggio pubblico dove potete seguire news e interviste e dove vi invito a mettere il vostro like, ma anche su Twitter e su Instagram. I numeri delle visualizzazioni stanno crescendo a vista d’occhio.
Buona pallavolo a tutti!
Sigla.com - Internet Partner