Una settimana importante per la pallavolo italiana

21/02/2021

Prendo spunto dalla fotografia pubblicata da Leandro De Sanctis (giornalista-amico del Corriere dello Sport autore del libro “La leggenda di Rio” che vi consiglio di leggere…) per una riflessione: qui, all’Europeo maschile del 1991 a Berlino eravamo ben 24 (!) giornalisti-inviati al seguito. Adesso quanti sono quelli che si occupano stabilmente di pallavolo sui media in maniera continuativa, facendo di questa passione una professione che consenta di viverci? Il dibattito è aperto… e ne parleremo di certo prestissimo. Intanto iniziamo con le riflessioni del giorno.

DRAGHI DIXIT. "Lo sport è importante e svolge un ruolo profondamente radicato nella nostra società e nell'immaginario collettivo, ed è stato fortemente colpito dall'emergenza della pandemia. Questo Governo si impegna a preservare e a sostenere il sistema sportivo italiano tenendo conto delle sue peculiarità non solo in relazione agli investimenti e ai posti di lavoro, ma anche per il suo straordinario valore sociale, educativo e formativo. Poi ci sono i grandi eventi di rilevanza nazionale e internazionale, la cui massima espressione sarà l'Olimpiade Milano-Cortina del 2026, una straordinaria manifestazione di fiducia nei confronti dell'Italia anche all'estero, sia per lo sviluppo tecnologico che per la il turismo che per la sostenibilità ambientale".  Queste le prime dichiarazioni ufficiali del nuovo Premier in materia di sport. Attendiamo con ansia il Sottosegretario designato per comprendere cosa accadrà davvero al nostro mondo, alle prese con tantissimi problemi, sia al vertice che - e soprattutto - alla base.

PLAY OFF MASCHILI. La corsa verso la finale scudetto ha preso il via con il turno preliminare scattato nel week end: vi sono impegnate le squadre classificate dal 6° al 11° posto secondo la formula delle 2 partite vinte su 3. A vincere sono state tutte le formazioni impegnate in casa: sabato Modena ha avuto ragione di Ravenna per 3-0 con 16 punti di Vettori e Christenson mvp, domenica Milano ha superato Verona per 3-1 con 21 punti di Patry e Sbertoli mvp e altrettanto ha fatto Piacenza con Padova, grazie a 19 punti dell'mvp Grozer. Nel prossimo fine settimana sono in programma le gare 2.  Le tre vincitrici di questa fase formeranno il tabellone dei quarti di finale insieme alle prime cinque formazioni meglio classificate al termine della regular season: anche qui si giocherà 2 su 3, a partire dal 10 marzo. Perugia (1)-Vincente Milano/Verona, Monza (4)-Vibo Valentia (5)Trento (3)-Vincente Piacenza/Padova, Civitanova (2)-Vincente Modena/Ravenna. Le quattro vincenti daranno vita alle semifinali con la formula delle 3 partite vinte su 5 (gara 1, 3, 5 in casa della migliore in regular season). Anche la finale si giocherà 3 su 5: gara 1 è in calendario il 14 aprile.

CHAMPIONS MASCHILE. Martedì alle 18.00 attesissima sfida nei quarti di finale tra Modena e Perugia, mercoledì alle 18.00 Civitanova attende la visita dei polacchi del Kedzierzyn Kozle e giovedì alle 19.30 Trento va a render visita ai tedeschi del Berlino. La speranza (concreta) è quella di avere tre squadre italiane in semifinale.

COPPA ITALIA A2/A3 MASCHILE. Questa settimana vanno in scena le due semifinali di questa manifestazione: mercoledì 24 alle ore 20.30 si giocano Bergamo-Cuneo Reggio Emilia-Porto Viro. La finale è in programma giovedì 11 marzo alle ore 20.30.

CONEGLIANO IMBATTIBILE. Nelle prime 25 giornate del massimo campionato femminile l'Imoco non ha subito nessuna battuta d'attesto e guida la classifica con 69 punti : sabato ha regolato d'autorità Novara per 3-0 nella sfida che la metteva di fronte alla seconda in classifica (con 55 punti). Paola Egonu ha messo a segno 16 punti, ma la squadra di Santarelli non appare affatto condizionata dal rendimento della sua stella (che pare aver rinunciato alle sirene turche per restare in Veneto). In settimana Novara e Conegliano sono impegnate nei quarti di finale della Champions League rispettivamente martedì con il Fenerbache Istanbul e mercoledì con Scandicci. Per Busto invece l'avversario di giovedì si chiama Eczacibasi Instanbul. Intanto Monza (società che sogna in grande) ha confermato il terzo posto andando a vincere 3-1 a Perugia, mentre affiancate al quarto posto a quota 42 sono Scandicci (passata 3-2 a Brescia, sempre ultima da sola) e la sorpresa Chieri (andata a violare Bergamo per 3-1). Nel prossimo fine settimana va in archivio la regular season con la 13a giornata di ritorno: obiettivi puntati sabato su Chieri-Conegliano e domenica su Novara-Busto.

EUROPEI FEMMINILI. Saranno Belgrado, Plovdiv, Zara e Cluj-Napoca le quattro città dove si svolgerà dal 18 agosto al 4 settembre la rassegna continentale femminile: saranno 24 le squadre partecipanti in Serbia, Bulgaria, Croazia e Romania. Nella prima fase ogni città ospiterà una pool da 6 squadre, mentre si disputeranno sia Plovdiv che a Belgrado 4 ottavi di finale e 2 quarti di finale: la capitale serva sarà pure la sede delle semifinali e le finali il 3 e 4 settembre. All’Europeo del 2019 vinto ad Ankara dalla Serbia (che in finale ha battuto 15-13 al tie break la Turchia bissando il successo del 2017 a Baku) l’Italia di Davide Mazzanti ha conquistato la medaglia di bronzo piegando nell’ultima sfida la Polonia per 3-0.

OLIMPIADI SI' o NO? Cambio alla guida del Comitato Organizzatore dell’Olimpiade di Tokyo: Seiko Hashimoto ha preso il posto dell’ex premier Yoshiro Mori, dimissionario dopo che alcune sue frasi giudicate sessiste hanno scatenato un caos pazzesco, anche politico. La Hashimoto è stata dal 2019 ministro olimpico con delega all’emancipazione femminile. L’ipotesi di non organizzare i Giochi non si è ancora dissolta, anche perché la stragrande maggioranza dei giapponesi non vorrebbe la rassegna a Cinque Cerchi per diversi motivi, in primis il timore della diffusione del virus. Il Cio comunque sta tranquillizzando tutti, anche perché in ballo ci sono interessi miliardari in tema di diritti tv e sponsor.

CONFIDENZE SOTTORETE. Sono molto contento del fatto che tutti i protagonisti del libro “Confidenze sottorete” si siano fotografati con il libro in mano, sorridenti e soddisfatti. Non si tratta di un libro mio, ma di tutti quelli che amano questo bellissimo sport: ringrazio di cuore tutti i campioni che durante il lockdown si sono concessi mezzoretta senza veli parlando non solo di pallavolo. 

BLOCCO DELLE RETROCESSIONI IN B. La Federazione vista la straordinarietà del momento e le numerose difficoltà che le società stanno incontrando ha deciso che i campionati nazionali di Serie B Maschile e di B1 e B2 femminili si disputeranno senza le retrocessioni. La decisione è stata adottata per il protrarsi della situazione pandemica a causa della quale molte partite sono già state sospese generando incertezza riguardo i tempi dei recuperi. 

INTERVISTE LIVE SU INSTRAGRAM. Noi ci vediamo ogni lunedì per parlare di pallavolo con il sorriso sulle labbra sulla mia pagina Instagram @dallarilorenzo. Stiamo raccontando tante storie bellissime: lunedì sera dalle 21.00 incontreremo il mitico Samuele Papi, poi Camilla Mingardi, bomber di Busto miglior realizzatrice della serie A1, e infine Massimo Eccheli, allenatore del Vero Volley Monza. Vi aspetto: vi assicuro che ci divertiremo.

Buona pallavolo e buona vita a tutti!

Sigla.com - Internet Partner