Verona batte 3 a 0 Martina Franca nel monday night di A1 maschile

12/01/2009

L'esultanza dei giocatori di VeronaL'esultanza dei giocatori di Verona
L'esultanza dei giocatori di Verona
MARMI LANZA VERONA - STAMPLAST MARTINA FRANCA 3-0 (25-19, 25-22, 25-23)
MARMI LANZA VERONA: Latelli (L), Parodi 18, Popp 14, Sottile 1, Lasko 13, Dehne, Szabo, Volpini (L), Maric 1, Semenzato 7, Bontje 2, Mosterts 5. Non entrati Colaci. All. Giuliani Alberto.
STAMPLAST MARTINA FRANCA: Ricciardello (L), Coscione, Stancu 5, Cernic 11, Stoijkovic, Mastrangelo 5, Granvorka 11, Rodriguez 11. Non entrati Guglielmi, Corsini, Sequeira, Quartarone. All. D'Onghia Gianni.
ARBITRI: Stefano Cesare, Diego Pol.
NOTE - Spettatori 2600, incasso 14000, durata set: 23', 26', 28'; tot: 77'.

Verona - La Marmi Lanza Verona vince il Monday Night contro la Stamplast Martin aFranca. 3-0 per i ragazzi di Giuliani contro la formazione allenata da Gianni D'Onghia che si ferma doppo la bella vittoria conquistata domenica scorsa contro la Lube Banca Marche Macerata.
Torna a disposizione per la Stamplasti Martina Franca Frantz Granvorka, infortunatosi lo scorso due novembre contro Montichiari; contro Verona, sua ex squadra, il ritorno in campo da titolare. Da titolare torna anche il centrale Stancu, mentre Giuliani, in casa Verona, conferma il sestetto base utilizzato contro Modena.
Primo set che prende subito la strada di Verona. Marmi Lanza concentrata fin dalle prime battute e il break che apre l'incontro è uno di quelli importanti: 6-1. Mentre la Stamplast si riorganizza, Granvorka va a segno per la prima volta dall'infortunio, schiacciando il 12-6. Sottile, però, dall'altra parte della rete continua a chiamare in causa i propri centrali con precisione, abili poi a sbrigare le situazioni offensive. Due muri consecutivi dei padroni di casa fermano i tentativi di recupero della Stamplast con le due squadre che vanno sulle panchine per il secondo riposo tecnico dopo i muri di Lasko e Popp. Al rientro in campo i pugliesi dimostrano più vivacità. Si avvicinano sul 20 a 16, ma è troppo tardi. Si chiude sul 25-19.
Apertura di secondo parziale spettacolare. Prima il break della Marmi Lanza, poi quello della Stamplast che rimette tutto in parità. Giuliani manda nella mischia Mosterts che mette subito a segno due punti. Verona allunga, anche grazie ad una difesa sempre attenta. Si arriva sul 14-11, poi Popp schiaccia il 16-12, imbeccato perfettamente da Sottile. Ma appena i padroni di casa abbassano la guarda, dall'altra parte della rete la Stamplast è pronta ad approfittarne. Con Cernic al servizio, arriva il break degli ospiti che si portano sul 19-18 riaprendo il parziale. Il buon momento dei ragazzi di D'Onghia, si ferma con la schiacciata di Parodi che poi firma l'ace del 22 a 19. Granvorka risponde con un altro punto dalla linea dei nove metri (22-21) ma è la Marmi Lanza ad imporsi anche nel secondo set: si chiude sul 25-22.
La sconfitta nel secondo parziale, è una scossa adrenalinica per la Stamplast che parte a tutta nel terzo set. Mentre Verona cala in attacco, Mastrangelo e compagni conquistano subito quattro punti di vantaggio. Sicuramente un bel bottino che costringe la Marmi Lanza agli straordinari per recuperare contro una formazione ordinata come mai in questa partita. L'errore di Rodriguez, però, riapre il set nel finale: è 19 a 20. Giuliani manda in campo Maric sul 21-22 per il servizio; è sua la difesa che consente a Parodi di schiacciare il 22-22. Il primo match ball è di Verona, con Semenzato che mura Granvorka; sempre il centrale, firma il punto della vittoria con un nuovo muro. Alla fine è 3-0.

Simone Parodi (Marmi Lanza Verona): "E' stata sicuramente una bella vittoria di tutto il gruppo. Era una gara fondamentale da vincere in questo momento dopo aver lavorato molto pesante in palestra. Siamo tornati a giocare al meglio e questo da forza a tutta la squadra".

Frantz Granvorka (Stamplast Martina Franca): "Era una partita difficile da vincere, adesso dobbiamo continuare a lavorare tanto senza distrarci e riprendendo la qualità di gioco che questa sera si è vista solo a sprazzi".


SERIE A1 TIM QUARTA GIORNATA DI RITORNO
Sisley Treviso - Trenkwalder Modena 3-0 (25-20; 25-19; 25-18)
Copra Nordmeccanica Piacenza - Bre Banca Lannutti Cuneo 0-3 (23-25; 23-25; 24-26)
Itas Diatec Trentino - Tonno Callipo Vibo Valentia 3-0 (25-22; 25-21; 25-18)
Acqua Paradiso Gabeca Montichiari - Antonveneta Padova 3-0 (25-23; 25-23; 25-21)
Framasil Pineto - Yoga Forlì 3-2 (28-26; 23-25; 26-24;21-25; 15-12)
RPA-LuigiBacchi.it Perugia - Lube Banca Marche Macerata 3-2 (19-25; 29-31; 25-23; 25-23; 15-13)
Marmi Lanza Verona - Stamplast Martina Franca 3-0 (25-19; 25-22; 25-23)

CLASSIFICA

Itas Diatec Trentino 40, Bre Banca Lannutti Cuneo 38, Lube Banca Marche Macerata 37, Copra Nordmeccanica Piacenza 33, RPA-LuigiBacchi.it Perugia 29, Acqua Paradiso Gabeca Montichiari 28, Marmi Lanza Verona 26, Sisley Treviso 24, Trenkwalder Modena 21, Stamplast Martina Franca 20, Tonno Callipo Vibo Valentia 18, Framasil Pineto 18, Yoga Forlì 15, Antonveneta Padova 10. <
Sigla.com - Internet Partner