VNL Maschile: l’Italia batte 3-0 il Portogallo

08/06/2019

Ufa, Russia. La seconda gara della Pool 6 della Volleyball Nations League è a senso unico per gli azzurri che battono 3-0 (25-13, 25-20, 25-11) il Portogallo. 
La formazione allenata dal ct Gianlorenzo Blengini dà prova di carattere e solidità in campo e conquista altri 3 punti. Tutto facile per gli azzurri che possono contare sempre sulla solidità di Balaso nelle retrovie, sull’efficacia in attacco di Antonov, Cavuto e Nelli, sulla precisione di Giannelli e sul solido contributo di Anzani e Russo. Anche chi è chiamato in corsa non fa mancare il suo apporto. Con concentrazione l’Italia non lascia mai troppo spazio di manovra agli avversari e riesce a chiudere agevolmente anche questo secondo match in Russia.
Nella prima rotazione scendono in campo Oleg Antonov, Roberto Russo, Gabriele Nelli, Oreste Cavuto, Simone Anzani, Simone Giannelli e il libero Fabio Balaso. Il Portogallo risponde con Lourenco Martins, Filip Cveticanin, Miguel Tavares Rodrigues, Alexandre Ferreira, Phelipe Martins, Marco Ferreira e il libero Joao Fidalgo.
Domani per la terza e ultima della gara della Pool 6 l’Italia scenderà in campo all’Ufa Arena contro i padroni di casa della Russia.
CRONACA – Partono subito bene i ragazzi di coach Blengini che si portano avanti e mantengono il vantaggio fino al primo time out tecnico (8-6). Il Portogallo insegue ma l’Italia è solida in tutti i fondamentali e tiene a distanza gli avversari (16-12). Il primo set scorre facile per gli azzurri e i due time out chiamati da Silva non riescono a rimettere in partita i portoghesi. Con un lungo turno in battuta di Russo e l’efficacia di Anzani a rete gli azzurri chiudono agevolmente la prima frazione a proprio favore (25-13).
L’avvio del secondo set è tutto di marca tricolore: il primo time out tecnico arriva sull’8-5 per gli azzurri. Con la ripresa del gioco arriva anche la reazione avversaria e il Portogallo pareggia i conti (8-8). La gara per un lungo tratto prosegue quindi con le due formazioni appaiate (15-15, ma nel finale del set sono gli azzurri a prendere il giusto slancio e a chiudere (25-20).
Tutto facile per Giannelli e compagni in avvio di terzo set: senza patemi gli azzurri arrivano sul +5 al primo time out tecnico (8-3). La marcia tricolore è inarrestabile (15-6) e la gara imbocca una strada a senso unico senza che gli avversari siano in grado di opporre resistenza (25-11).
 
Le dichiarazioni degli azzurri al termine del match con il Portogallo.
ROBERTO RUSSO: “E’ stata una bella vittoria. Era difficile fare bene dopo la bellissima partita di ieri contro gli Stati Uniti. Come squadra ci abbiamo messo il massimo dell’impegno e siamo stati concentrati per tutta la durata del match. Domani ci aspetta un’altra partita difficile contro i padroni di casa della Russia. Cercheremo di dare il massimo e di conquistare un’altra vittoria”. 
RICCARDO SBERTOLI: “Siamo soddisfatti. Era una partita per certi versi impegnativa per noi perché dovevamo riuscire a mantenere alta la concentrazione e volevamo questa vittoria. Volevamo vincere bene e dimostrare che, al di là della nostra giovane età, siamo giocatori che sanno gestire questi momenti e sanno imporsi con il proprio gioco. Penso che ci siamo riusciti e sono molto soddisfatto di questo”.
SIMONE ANZANI: “E’ stata una partita difficile perché il Portogallo è una squadra che sente il ritmo e si è visto nel secondo set. Potevano metterci in difficoltà e in parte lo hanno fatto, ma devo dire che siamo stati molto bravi ad affrontare con la giusta mentalità questa partita dopo l’eccellente vittoria arrivata ieri contro gli Stati Uniti. Ci portiamo a casa questo successo che ci fa bene e aspettiamo di giocare domani contro i padroni di casa. Sicuramente sarà impegnativo perché penso che ci sarà il palazzetto pieno, giochiamo contro una squadra che è tra le primissime al mondo e dovremo fare quello step successivo per dimostrare che questo gruppo sta crescendo e può fare molto bene. Noi ci proveremo fino alla fine. Nello sport alle volte vince chi gioca meglio, ma vince soprattutto chi ci crede e noi ci crediamo. Domani affrontiamo la Russia con questo spirito”.
GIULIO PINALI: “La mia avventura in Volleyball Nations League sta procedendo bene anche se non ho ancora avuto molti spazi, se dovesse arrivare l’occasione sono pronto. Il gruppo è fantastico, siamo tutti più o meno coetanei e si sta bene sia dentro che fuori dal campo. Stiamo lavorando tanto, duramente e proviamo a portare a casa ogni vittoria”.
GIANLORENZO BLENGINI: “E’ una bella vittoria, siamo contenti del risultato ma soprattutto di come la squadra ha dimostrato di andare in campo con attenzione e con la testa. Ci aspettavamo una partita dove c’era da soffrire. Bisognava entrare in campo senza farsi sorprendere mentalmente. Credo che la squadra abbia dimostrato questa attenzione e questo atteggiamento. Sapevamo che, in caso di difficoltà, il Portogallo avrebbe cercato di risolvere molte situazioni con la battuta e che è una squadra che difende molto. Siamo stati capaci di stare lì, di continuare a combattere nei primi due set, soprattutto nel secondo dove per molto tempo si è proceduto punto a punto. Non ci siamo innervositi, non abbiamo aggiunto errori e sul 2-0 il terzo set è stato più semplice. Domani c’è la Russia e sarà una sfida contro una squadra di grandissima qualità. Ora cominceremo a vedere un po’ anche il grado di stanchezza dei giocatori. Siamo al secondo weekend e c’è chi ha giocato cinque partite consecutive. Come sempre, mano a mano che il torneo va avanti, bisogna anche ragionare in termini che tengano conto anche delle questioni legate alla parte medica e alla prevenzione e non solo di costruzione progettuale e di condizione fisica. Per noi tutti gli avversari sono molto competitivi: Russia, Stati Uniti, Brasile, Polonia, Francia. Questi che ho citato sono quelli di più grande qualità che presentano partite con particolare difficoltà. Ci sono comunque tanti aspetti di cui tenere conto e domani scenderemo in campo contro un avversario importante”. 
ITALIA-PORTOGALLO 3-0 (25-13, 25-20, 25-11)
ITALIA: Antonov 10, Russo 8, Nelli 17, Cavuto 5, Anzani 8, Giannelli 5; Balaso (L), Sbertoli, Raffaelli 1, Polo, Pinali 1. N.e. Candellaro, Pesaresi (L), Lavia. All. Blengini.
PORTOGALLO: L. Martins 3, Cveticanin 6, Rodrigues 1, A. Ferreira 7, P. Martins 3, M. Ferreira 3, Fidalgo (L), Sequeira, Teixeira, G. Pereira (L), Violas, Simoes 2, Cunha 4, C. Silva. All. Silva.
DURATA SET: 23', 29', 24'.
ITALIA: 8 a, 9 bs, 9 mv, 15 et.
PORTOGALLO: 3 a, 7 bs, 3 mv, 20 et.
 
IL ROSTER DELLA RUSSIA – 2. Ilia Vlasov, 3. Dmitry Kovalev, 4. Denis Zemchenok, 7. Dmitry Volkov, 9. Ivan Iakovlev, 10. Fedor Voronkov, 11. Igor Philippov, 14. Yaroslav Podlesnykh, 15. Victor Poletaev, 18. Egor Kliuka, 20. Ilyas Kurkaev, 22. Roman Martynyuk, 24. Igor Kobzar (Capitano), 27. Valentin Golubev. All. Tuomas Sammelvuo.
 
I PRECEDENTI – Sono 63 i precedenti tra Italia e Russia di cui 28 le vittorie conquistate dagli azzurri e 35 le sconfitte subite. 
 
TELEVISIONE – Anche l’ultima partita della Pool 6 della Volleyball Nations League sarà trasmessa in diretta sul canale NOVE:
ITALIA-RUSSIA, domenica 9 giugno, live canale NO VE ore 16, differita Eurosport 2 ore 23.30
 
Il calendario e i risultati della seconda settimana (7-9 giugno)
Pool 5 - Ningbo, Cina 

7/6: Francia-Polonia 3-1 (28-26, 25-23, 24-26, 25-20); Cina-Bulgaria 3-0 (26-24 25-20 25-17)
8/6: Polonia-Bulgaria 3-1 (22-25, 25-19, 27-25, 25-20); Cina-Francia (ore 13.30) 
9/6: Bulgaria-Francia (ore 10); Cina-Polonia (ore 13.30) 
Pool 6 - Ufa, Russia 
7/6: Italia-USA 3-1(25-23, 13-25, 25-20, 25-23), Russia-Portogallo 3-0 (25-19, 25-22, 25-20)
8/6: Italia-Portogallo 3-0 (25-13, 25-20, 25-11), Russia-USA (ore 16)
9/6: Portogallo-USA (ore 13), Russia-Italia (ore 16)
Pool 7 - Tokyo, Giappone 
7/6: Brasile-Iran 3-2 (23-25, 25-16, 21-25, 33-31, 15-10); Giappone-Argentina 3-0 (25-16, 25-16, 33-31)
8/6: Argentina-Iran 1-3 (19-25, 25-20, 22-25, 32-34); Giappone-Brasile 0-3 (22-25, 19-25, 21-25) 
9/6: Argentina-Brasile (ore 8.10); Giappone-Iran (ore 11.40) 
Pool 8 - Ottawa, Canada
7/6: Germania-Serbia 3-2 (25-20, 16-25, 26-28, 26-24, 15-9); Canada-Australia 3-0 (25-23, 25-17, 25-18)
8/6: Serbia-Australia (ore 22.10); Canada-Germania (9/6 – ore 1.10) 
9/6: Australia-Germania (ore 19.10); Canada-Serbia (22.10) 
*orari di gioco italiani
Sigla.com - Internet Partner