2013

2013
La prima edizione dell'All Star Game femminile è stata organizzata a Roma l'8 marzo del 1990, e in quella circostanza la nazionale guidata da Sergio Guerra ha battuto la selezione delle migliori giocatrici del nostro campionato per 3-1.
Negli anni la formula è cambiata, per dare sempre più un taglio spettacoloare a quella che deve essere la grande festa del volley rosa.
Nel 2005 aveva vinto 3-1 l'Italia di Marco Bonitta, che a Santeramo in Colle il 19 novembre 2005 ha battuto la selezione All Star allenata da Massimo Barboli e Antonio Piscopo. Nella penultima edizione c'è stato il riscatto del Resto del Mondo che trascinata dall'MVP Tay Aguero il 4 Marzo 2007 al Datch Forum di Assago davanti a 9.800 spettatori si è imposta sull'Italia col punteggio di 3 a 1.
Nella terzultima edizione, che si è disputata a Torino l'11 gennaio 2008, si è imposta Italia col punteggio di 3 a 0 sulla formazione All Stars. Tay Aguero è stata ancora una volta decisiva, è stata la best scorer con 14 punti personali. Nella penultima edizione, la ventesima, andata in scena il giorno 8 Dicembre 2008 al PalaRavizza di Pavia, il Resto del Mondo ha superato la selezione d'Europa 3 a 2 (15 a 9 il risultato del tie break). Best scorer Marinkovic con 21 punti di bottino personale, premiata MVP della manifestazione.
Nella penultima edizione, disputata il 23 gennaio 2010 al al PalaOlimpia di Verona quasi 5000 spettatori hanno applaudito la grande festa del Seat All Star Game. Nella sfida tra le "stelle" del campionato italiano, la selezione delle migliori giocatrici italiane è stata superata dal Seat All Star Team per 3-1 in una gara a tratti altamente spettacolare. MVP è stata premiata Valdone Petrauskaite (Seat All Star Team).
Nell'edizione 2013, andata in scena il 27 gennaio 2013 al PalaOlimpia di Verona di fronte a più di tre mila spettatori, l'All Star Team Resto del Mondo vince la partita tra le stelle del Campionato di Serie A1 Femminile, superando 2-1 l'All Star Team Italia. MVP del match Juliann Faucette, fantastica protagonista dell'evento. Sugli spalti anche il Professor Umberto Veronesi, che nonostante gli impegni professionali ha fortemente voluto partecipare alla giornata di festa, intitolata proprio alla sua Fondazione.

REGGIO EMILIA 13 OTTOBRE 2013: VENTITREESIMA EDIZIONE DELL'ALL STAR GAME FEMMINILE

Grande festa al PalaBigi di Reggio Emilia per l'All Star Game Fondazione Umberto Veronesi, l'evento che apre ufficialmente la stagione 2013-14 di Serie A. Più di duemila persone hanno assistito alla sfida tra le Red Stars e le Black Stars, due selezioni delle migliori atlete italiane e straniere del Campionato di Serie A1. La vittoria è finita nelle mani delle 'Rosse', allenate da Marco Gaspari, per 2-1 (25-14, 25-12, 13-15). Emiliya Nikolova, opposto dell'Imoco Volley Conegliano, è stata eletta MVP del match - 15 punti con l'85% di realizzazione e 2 muri.
Le due capitane, Jenny Barazza e Simona Gioli, hanno poi consegnato il trofeo della manifestazione a Paolo Veronesi, presidente della Fondazione Umberto Veronesi, per suggellare la partnership scientifica con la Lega Pallavolo Serie A Femminile, che anche quest'anno vivrà di iniziative condivise per promuovere la ricerca e la prevenzione al femminile.
Tanti i momenti emozionanti nel tardo pomeriggio del PalaBigi. A partire dall'ingresso in stile 'NBA' delle giocatrici, chiamate una per una sul pavimento rosa e applaudite dal pubblico. Dalle urla di felicità dei giovani e dei giovanissimi sugli spalti al minuto di silenzio - assoluto - dedicato a Walter Crovegli, il presidente della Crovegli Volley scomparso poche settimane fa.
In campo si gioca con il sorriso sulle labbra, ma nessuna vuole perdere. Soprattutto tra le Red Stars, con le fulminee fast di Simona Gioli, le botte di Emiliya Nikolova e i recuperi di Giulia Leonardi a scavare il solco nel punteggio. Giovanni Caprara cerca di rispondere ruotando tutte le sue giocatrici a disposizione - non Francesca Ferretti e Jenny Barazza, fermate da piccoli infortuni e non rischiate per l'imminente inizio della stagione - ma i primi due set scorrono velocemente
Nel terzo set, preceduto dall'esibizione dei Roxel con 'Waiting For The Sun', spazio a curiosi esperimenti. Soprattutto da parte di Gaspari, che schiera Noemi Signorile da opposta, Gioli e Leonardi in banda (anche un punto in attacco per il libero di Busto Arsizio). Tra le Black, si fanno valere soprattutto Valentina Zago e Veronica Angeloni, che portano a casa il parziale. Divertimento in campo e fuori, con giochi, gadget e l'intrattenimento di R101.
E ora, fra meno di una settimana, il Campionato. Sarà l'anticipo tra Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e Banca di Forlì - sabato 19 ottobre alle 20.30 in diretta su Rai Sport 1 - a dare il via alle danze.

23° EDIZIONE – Reggio Emilia,  13 ottobre 2013

RED STARS - BLACK STARS 2-1 (25-14, 25-12, 13-15)
Red Stars: Stufi 1, Loda 6, Signorile 3, Paggi 3, Weiss 1, Marcon 6, Leonardi 1 (L), Piccinini, Fabris, Nikolova 15, Gioli 7, Tokarska 1, Sirressi (L). All. Marco Gaspari.
Black Stars: Carocci (L), Angeloni 6, Rosso 5, De Kruijf 1, Kim, Fiorin 4, Meijners 4, Ferretti, Garzaro 2, Zago 7, Van Hecke 2, Cardullo (L), Barazza. All. Gianni Caprara.
Arbitri: Giorgio Gnani e Daniele Zucca.
Note: Spettatori 2107. Durata set: 20', 19', 16'.

Sigla.com - Internet Partner