Volley femminile, sospiro di sollievo

11/01/2011

Daniele BagnoliDaniele Bagnoli
Daniele Bagnoli
Pallavolo e tv, da sempre un binomio importante, anzi fondamentale per questo sport (per lo sport in generale, a dire il vero). Se ne è parlato molto anche di recente, e tanto se ne parlerà a breve.

PERICOLO SCAMPATO. Alla pallavolo femminile è andata bene, non c’è che dire. Il presidente della Lega aveva già definito un contratto triennale con Dahlia Tv, emittente messa in liquidazione in questi giorni: cosa sarebbe successo al volley rosa se il contratto fosse stato firmato? Un bel casino, senza dubbio! Mi parrebbe dunque quantomeno opportuno che quelli che si erano fatti promotori di questa bella pensata ringraziassero le società che si sono opposte alla definizione della trattativa, a partire dal poker Bergamo-Busto Arsizio-Villa Cortese-Novara. Ma è risaputo, la riconoscenza non è di questo mondo…

BERGAMO HA ABDICATO. La Foppapedretti campione d'Europa è stata estromessa dalla Champions League ad opera delle campionesse del mondo del Fenerbahce guidata dal ct brasiliano Zé Roberto. Proseguono invece il loro cammino nella massima copmpetizione continentale Villa Cortese e Pesaro, per le quali adesso devono fare tuti il tifo.

TUTTI A VERONA. Il campionato maschile ha emesso il primo verdetto inappellabile, promuovendo le squadre migliori del girone di andata alla Final Eight di Coppa Italia. Le sorprese non sono certo rappresentate da Trento, Cuneo, Macerata, Modena, Treviso o Monza, ma da Vibo Valentia e da San Giustino, due formazioni dal volto pressoché completamente rifatto ma ottimamente assemblate da due ottimi allenatori quali Vincenzo di Pinto ed Emanuele Zanini. Mercoledì prossimo andranno in scena i quarti di finale in gara unica sul campo delle prime quattro in classifica, poi chi la spunterà si ritroverà a Verona sabato 22 e domenica 23 gennaio per dar vita a un week end a dir poco eccezionale: il PalaOlimpia diventerà per 48 ore il centro pallavolistico del mondo.

SERIE A SUSTENIUM. Dopo tante ricerche, il campionato maschile ha finalmente trovato un partner. E che partner! Il nuovo Title Sponsor è infatti l’Integratore Sustenium Plus, uno dei prodotti di maggior successo della Divisione OTC del Gruppo Farmaceutico Menarini. Un bel colpo per il presidente Diego Mosna, l'ad Massimo Righi e i 30 Club di Serie A, abbinati ora al primo gruppo farmaceutico italiano in Europa e nel mondo. Il volley è vivo...

MARCELINHO. La Sisley intanto è corsa ai ripari trovando un palleggiatore in grado di sostituire il francese Pujol, bloccato da problemi fisici: dal Brasile il gm Pasquale Gravina ha preso l'esperto Marcelo Elgerten, reduce dal divorzio con il Pinheiros (che ha rotto anche con Rodrigao). Senza dubbio un bell'acquisto per la squadra allenata da Roberto Piazza.

DOVE FINIRA’ BAGNOLI? Gennaio, tempo di fermento per le panchine. Castellana Grotte ha interrotto il rapporto con Radames Lattari chiamando alla guida dei pugliesi Flavio Gulinelli, mentre Latina ha confermato per il momento la fiducia a Giampaolo Medei nonostante sette sconfitte di fila. All’estero invece la Federazione Olandese ha sollevato dall’incarico Peter Blangè dopo il pessimo 2010 vissuto dalla nazionale maschile orange (foori dal Mondiale e fuori dall’Europeo 2011). Se ne va anche Daniele Bagnoli dalla nazionale di Russia, dove ad allenare torna Vladimir Alekno. La domanda d’obbligo è dunque: dove finirà il tecnico mantovano? In molti lo vogliono sulla via del ritorno a Modena, ma l’ipotesi più probabile pare invece Macerata, che tra qualche mese perderà Mauro Berruto, nuovo ct dell’Italia.

CROLLO AZZURRO. A proposito di nazionale maschile, come non rimarcare il crollo della juniores maschile, che a Parnu in Estonia ha fallito la qualificazione all’Europeo di categoria. E’ da tempo che andiamo suonando campanelli d’allarme, visto che le nostre rappresentative giovanili maschili non ottengono più risultati di rilievo da tempo (con inevitabili ripercussioni negative in prospettiva futura), però questa volta obiettivamente si è andati oltre… Per la cronaca, la nazionale femminile da quattro edizioni reginetta del Vecchio Continente, la qualificazione l’ha centrata.

GUIDA AL VOLLEY. Sta andando a ruba l’edizione numero 20 della Bibbia della pallavolo disponibile da Natale. Ringrazio tutti quelli che la stanno acquistando, perché riusciamo a mettere tanti piccoli mattoncini per la realizzazione del Percorso Salute alla Casa Luce e Sorriso che nel cuor mi/ci sta. Per chi volesse prenotarla, trova tutte le indicazioni nella home page di questo sito.

Buona pallavolo a tutti!

P.S.
Da oggi vi lascerò con qualche citazione famosa sulla quale riflettere. La prima è di Ugo Ojetti: "Dubitare di se stesso è il primo segno di intelligenza". E pensare che conosco tanti che dubitano solo degli altri...
Sigla.com - Internet Partner