2008/2009

2008/2009
SCAVOLINI PESARO - FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-1 (27-25, 25-17, 19-25, 25-18)
SCAVOLINI PESARO: Lunghi, Garzaro, Wijnhoven (L), Skowronska 24, Brussa, Ferretti 1, Furst 14, Costagrande 15, Di Crescenzo, Guiggi 16, Jaqueline 8. N.e. Castiglione. All. José Roberto Guimaraes.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Ortolani 2, Merlo (L), Gujska, Araki 1, Camarda, Barazza 10, Sorokaite 8, Bacchi 10, Piccinini 24, Arrighetti 7, Lo Bianco 5. All. Lorenzo Micelli.
ARBITRI: Vittorio Sampaolo e Fabrizio Pasquali.
NOTE - Spettatori 3800, durata set: 34', 24', 25', 25'; tot: 108'.
La stagione 2008/09 della pallavolo femminile riparte da dove era finita quella scorsa, ossia da una vittoria della Scavolini Pesaro che conquista la Findomestic Super Cup 2008 - 13^ Supercoppa Italiana battendo 3-1 (27-25; 25-17; 19-25; 25-18) la Foppapedretti Bergamo davanti ai 3800 spettatori dell'Adriatic Arena.
La squadra di Micelli deve fare a meno di Del Core, ancora in attesa del nulla osta, sostituita inizialmente da Sorokaite e schiera al centro Arrighetti e Barazza, mentre va in panchina il neoacquisto giapponese Araki. Le campionesse d'Italia in carica della Scavolini Pesaro recuperano Fürst, in dubbio alla vigilia, e propongono sin dall'inizio Skowronska e la campionessa olimpica Jaqueline.
Grande equilibrio in avvio di gara, con Bergamo che tenta la fuga grazie a 4 punti consecutivi di una più che positiva Piccinini (13-10). Ma l'attacco di Pesaro appare sin da subito in grande serata con Skowronska già perfettamente integrata nei meccanismi pesaresi e Guiggi e Costagrande che sbagliano davvero poco. Si torna così in parità sul 20-20, prima dell'allungo nel finale di set da parte di Pesaro che, dopo aver sprecato tre set point, chiude 27-25 grazie ad un muro a tre.
La vittoria del primo set galvanizza la Scavolini Pesaro che parte forte anche nel secondo e al primo time out tecnico è già avanti 8-2. Bergamo prova a rientrare in gara, ma commette troppi errori, mentre le ragazze di Zè Roberto cominciano a toccare molti palloni a muro e a difendere in maniera straordinaria. Si va alla seconda sosta obbligatoria sul 16-9 per le colibrì che continuano a macinare gioco e arrivano fino al 20-10 grazie ad una Carolina Costagrande che pare già essere sugli ottimi livelli della scorsa stagione. Lucia Bacchi subentrata dalla panchina prova a dare la scossa a Bergamo che si rifà sotto (23-16), ma Skowronska pare davvero inarrestabile (saranno 24 i suoi punti personali a fine match) e così Pesaro conquista anche il secondo set 25-17.
La reazione di Bergamo non si fa attendere nel terzo parziale: con Bacchi in campo al posto di Ortolani le orobiche sembrano ritrovare lucidità, le percentuali d'attacco rossoblù migliorano e anche il muro comincia ad essere più incisivo. Tutto questo si traduce in un netto vantaggio sin dal primo time out tecnico quando la Foppa è avanti 8-4. Pesaro pare già pensare al quarto set, Bergamo invece è determinata e riesce a gestire agevolmente il vantaggio fissando il parziale sul 25-19.
L'inizio del quarto set si gioca punto a punto, poi a fare la differenza è il muro di Pesaro che torna ad essere devastante (16 i block totali della Scavolini) e permette alle colibrì di scappare via subito sul 12-7. Piccinini, top scorer delle rossoblù con 24 punti, ancora una volta prova a spingere la rimonta, ma Pesaro è davvero in grande serata e una lucida Ferretti trova punti importanti da tutte le sue attaccanti.
La Foppapedretti con l'ultimo colpo di coda tenta di riavvicinarsi e riaprire la partita (22-17), ma prima Skowronska, poi Jaqueline portano Pesaro al match point sul 24-17. E' Fürst a mettere a terra il pallone decisivo che consegna a Pesaro il primo trofeo stagionale, la Findomestic Super Cup 2008, permettendo quindi alla squadra di Zè Roberto di bissare il successo in Supercoppa del 2006.
Sigla.com - Internet Partner