Wgp 2012: una convicente Italia supera 3-1 la Polonia

09/06/2012

L'attacco di Piccinini contrastato dal muro della PoloniaL'attacco di Piccinini contrastato dal muro della Polonia
L'attacco di Piccinini contrastato dal muro della Polonia
Polonia - Italia 1-3 (22-25, 25-23, 20-25, 29-31)
Italia: Camera 1, Piccinini 22, Barazza 10, Ortolani 21, Bosetti 14, Arrighetti 6, De Gennaro (L), Folie. N.e. Barcellini, Gennari, Sirressi, Signorile. All. Bracci.
Polonia: Skorupa 1, Okuniewska 8, Skowronska 18, Zebrowska 22, Kasprzak 3, Bednarek 12, Maj (L), Kosek 5, Kaczor, Sieczka 1, Wolosoz 2, Tokarska. All. Swiderek.
Arbitri: Grass (Bra) e Zahorcova (Cze).
Spettatori: 5100. Durata Set: 24’, 25’, 24', 33'. Polonia: 7 a, 16 bs, 6 m, 30 e. Italia: 11 a, 12 bs, 9 m, 24 e
Lodz, Polonia. Primo successo per la nazionale italiana femminile nel World Grand Prix 2012, vincitrice 3-1 (25-22, 23-25, 25-20, 31-29) contro la Polonia. Un risultato pienamente meritato dalle ragazze guidate da Marco Bracci, brave soprattutto a non perdere la testa di fronte a diversi errori arbitrali. Il tecnico azzurro ha confermato in palleggio Camera che ha ben servito Piccinini (top scorer 22 punti) e Ortolani (21 p. di cui 6 ace). Importante a muro il contributo della Barazza (6).
L’avvio sorride all’Italia che parte meglio e grazie a un ace della Bosetti e a un muro della Arrighetti firma il break (13-16). La Polonia non ci sta e accorcia le distanze sul (19-21). Entrambe le formazioni commettono diversi errori in battuta e ad approfittarne è l’Italia che allunga (20-24). La Polonia le tenta tutte, ma la Piccinini chiude (22-25).
Il secondo set è contrassegnato da un sostanziale equilibrio con le due squadre che rimangono sempre a contatto (12-12). A spezzare la parità ci pensa il turno in servizio della Bednarek che mette in difficoltà la ricezione azzurra (18-14). Le ragazze di Bracci non si scoraggiano e recuperano fino al (20-20), ma la Polonia allunga ancora (24-22). Sul (24-23) a decidere la frazione è un’errata decisione dell’arbitro, che giudica dentro un pallone nettamente fuori e consente alle polacche d’imporsi (25-23).
L’Italia non si lascia innervosire dalla decisione e al rientro in campo, spinta dagli ace di Ortolani e Arrighetti, allunga (11-14). La Polonia ancora una volta si dimostra poco arrendevole, con la Skowronska che guida la rimonta (16-16). Nel momento chiave, però, l’Italia riesce prima a bloccare l’opposto polacco e poi a tenere in vita diversi palloni, l’ultimo dei quali è trasformato dalla Piccinini (20-25).
Il quarto set è una vera e propria battaglia, con le due squadre chi si rispondono colpo su colpo (15-15). Gli arbitri penalizzano ancora una volta l’Italia e così sul (22-20) la Polonia sembra avere in mano la frazione. Il turno in servizio dell’Ortolani, però, ribalta la situazione: la capitana azzurra trova due ace che spingono l’Italia (22-23). Le fasi successive sono molto combattute con la De Gennaro che si mette in mostra grazie a delle spettacolari difese (28-28). Dopo quattro match point sprecati, l’Italia riesce a fare sua la partita (31-29).
BRACCI:“Sono molto contento per le ragazze, perché se lo sono pienamente meritate. È stata una partita dura e difficile, ora dobbiamo recuperare perché domani ci attende un’altra gara molto impegnativa contro la Serbia.”
CAMERA:“Una vittoria soffertissima, contro una grande squadra. Non riuscivamo mai a chiudere, ma siamo state molto brave a non arrenderci. In queste due mie prime uscite da titolare sono stata molto emozionata, ma penso sia giusto così.”
ORTOLANI:“Una gran bella vittoria, nonostante i diversi errori arbitrali che potevano destabilizzarci, invece non abbiamo mai perso la calma. Sia oggi che ieri abbiamo faticato molto e così hanno fatto le altre squadre. Tra tutte le formazioni il livello di gioco è molto vicino.”
GRAND PRIX - programma primo Week end: Pool A (Macao): Argentina-Thailandia 0-3, Cina Portorico 3-0; 9/6 Portorico-Thailandia 0-3, Argentina-Cina; 10/6 Argentina-Portorico, Cina-Thailandia. Pool B ( Santo Domingo): 8/6 Germania-Stati Uniti 1-3, Rep.Dominicana-Taipei 3-0; 9/6 Stati Uniti-Taipei; 10/6 Taipei-Germania, Rep.Dominicana-Stati Uniti. Pool C (Busan): Giappone-Turchia 0-3, Korea-Cuba 2-3; 9/6 Korea-Turchia 1-3, Giappone-Cuba 1-3; 10/6 Korea-Giappone, Cuba Turchia. Pool D (Lodz): 8/6 Italia-Brasile2-3, Polonia-Serbia 3-2; 9/6 Serbia-Brasile, Polonia-Italia 1-3; 10/6 Italia-Serbia (ore 17.30), Polonia-Brasile.
Sigla.com - Internet Partner