WGP: Italia ancora sconfitta, domani gioca per il settimo posto

26/08/2011

Un attacco di Simona Gioli contrastata dal muro del GiapponeUn attacco di Simona Gioli contrastata dal muro del Giappone
Un attacco di Simona Gioli contrastata dal muro del Giappone
ITALIA-GIAPPONE 0-3 (23-25, 23-25, 19-25)
ITALIA: Bosetti 4, Lo Bianco, Anzanello 10, Piccinini 7, Gioli 14, Guiggi 7, Leonardi (L), Crisanti, Garzaro, Ferretti, Barcellini 5. All. Barbolini.
GIAPPONE: Kimura 18, Araki 15, Kano 7, Sakoda 4, Yamamoto 11, Takeshita 2, Sano (L), Iwasaka, Ishida 4, Yamaguchi. N.e. Nakamichi, Shinnabe. All. Manabe.
ARBITRI: Alrousi (Uae) e Kang (Kor).
Durata set: 23, 25, 22. Italia: bv 2, bs 2, mv 8, e 12. Giappone: bv 3, bs 3, mv 10, e 15.

Macau. Continua la serie negativa dell’Italia nella Final Eight. Sconfitta anche dal Giappone, la squadra italiana domani giocherà per il settimo posto (l’avversaria si conoscerà soltanto nella serata cinese).
L’Italia si arrese al sestetto asiatico, dopo aver lottato nei primi due set in cui ha lasciato delle buone occasioni. Soprattutto il secondo parziale è stato inizialmente ben giocato dalle azzurre che sono arrivate a condurre 22-15 prima di subire una grande rimonta.
Barbolini a causa dell’infortunio occorso contro gli Stati Uniti a Paola Cardullo, ha schierato Giulia Leonardi come libero. Nel corso del secondo e del terzo ha utilizzato a lungo anche Cristina Barcellini: prima al posto di Francesca Piccinini, poi di Lucia Bosetti.
BARBOLINI:Nel primo set abbiamo ricevuto bene e anche attaccato con buone percentuali, ma abbiamo commesso troppi errori. Nel secondo set abbiamo giocato con più attenzione, poi siamo calati in ricezione e trovato grande difficoltà a giocare il cambio-palla. Nel terzo il giappone ha giocato bene come sempre ha fatto con noi quest’anno. Abbiamo perso una grande occasione, a lungo abbiamo giocato alla pari, ma per vincere dovevamo giocare meglio.”
ANZANELLO: “Così a caldo difficile spiegare il perché di una sconfitta come questa. Ci vuole un po’ di tempo per analizzarla. Nel secondo set eravamo sopra noi di diversi punti, ma non siamo riuscite a portarlo a casa. Una brutta partita la nostra.”
LEONARDI: “Il Giappone è una squadra che batte molto bene con il “salto flotting”. Difficile da ricevere, abbiamo dovuto tenere la palla alta, ma in attacco non siamo andate benissimo, anche perché loro sono una squadra forte in difesa e molto ordinata a muro. Siamo ancora scosse per l’infortunio che è capitato a Paola Cardullo, mi auguro che possa riprendersi al più presto.”
BARCELLINI: “Abbiamo avuto dei momenti buoni, altri bui. Difficile capire perché di questa alternanza di rendimento. Abbiamo avuto l’occasione di riaprire la partita vincendo il secondo set, ma non l’abbiamo sfruttata.”

FINAL EIGHT: Pool A: 24/8 Thailandia-Russia 1-3 , Cina-Serbia 2-3. 25/8 Russia-Serbia 1-3, Cina-Thailandia 1-3. 26/8 Serbia-Thailandia, Cina-Russia. Classifica: Serbia 2, Thailandia e Russia 3, Cina 1. Pool B: Giappone-Stati Uniti 0-3, Brasile-Italia 3-0. 25/8 Stati Uniti-Italia 3-2, Brasile-Giappone 3-0. 26/8 Giappone-Italia, Brasile-Stati Uniti. Classifica: Brasile 6, Stati Uniti 5, Giappone 3, Italia 1.
FINALI - 27/8 Finale 7mo posto: Italia-?, Finale 5o posto: Giappone-?, semifinale 1mo-4o posto, semifinale 1mo-4o posto. 28/8 finale 3o-4o posto, finale 1mo-2o posto.
Sigla.com - Internet Partner