WL 2014: Andrea Brogioni racconta la vigilia di Italia-Brasile della sua Bologna

01/07/2014

Mauro Berruto e Andrea BrogioniMauro Berruto e Andrea Brogioni
Mauro Berruto e Andrea Brogioni
Bologna. Fervono i preparativi in Emilia Romagna per il match tra Italia e Brasile in programma all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno giovedì alle ore 20 (diretta Rai Sport 1); un impianto che come già accaduto nelle quattro precedenti sfide in Italia sarà gremito in ogni ordine di posti: 8mila infatti i tagliandi venduti per l’ennesimo sold out di una stagione che proprio nella penisola ha regalato fino ad ora solo grandi soddisfazioni. Gli Azzurri torneranno quindi a disputare una doppia sfida casalinga (l’ultima prima della Final Six di Firenze in programma dal 16 al 20 luglio) dopo le trasferte in Polonia e Iran. C’è grande attesa in città per un match che si preannuncia spettacolare con gli Azzurri che vorranno rifarsi dopo le ultime uscite e i verdeoro di Bernardo non abituati di certo ad occupare l’attuale posizione di classifica della Pool A. Proprio Bologna, e l’impianto di Casalecchio, ospitò nel lontano 2003 l’ultima sfida in Italia tra le due formazioni nella Fase Intercontinentale (Bologna, 1 giugno 2003 Italia – Brasile 3-2 23-25, 21-25, 25-21, 25-22, 16-14); lecito dunque attendersi una cornice di pubblico degna del fascino della sfida. Tra i protagonisti di questa vigilia c’è chi come Andrea Brogioni la vivrà in modo particolare dato che il capoluogo emiliano lo ha “adottato” ormai da molti anni: “Sono estremamente felice di essere qui oggi con la nazionale maschile nella città dove tutt’ora vivo e che mi ha adottato dal punto di vista sportivo e umano. Qui c’è sempre stata una notevole tradizione pallavolistica e il fatto di poter giocare contro il Brasile, che nell’immaginario collettivo evoca grandi sfide, è una bella sensazione da poter vivere sul campo”. Il vice allenatore parla poi dell’ultima sfida in Italia tra gli Azzurri e Brasile: “Si parla di tanti anni fa, anche in quell’occasione ci fu una grande cornice di pubblico anche perché questa città ha fame di pallavolo di alto livello. Anche se in questo momento non è c’è una realtà che la possa rappresentare credo che Bologna sia una piazza entusiasta, competente e con una gran voglia di far sentire il proprio calore ai ragazzi”. Brogioni prosegue poi parlando dell’ennesimo sold out stagionale: “E’ incredibile l’affetto che la gente ci dimostra dovunque andiamo, anche in Iran e Polonia abbiamo trovato grandi cornici di pubblico, d’altronde la nostra è una disciplina altamente spettacolare, è quindi lecito che la gente riempia gli impianti”. Un commento sul perché secondo lui questa squadra sia così amata: “Cerchiamo semplicemente di contraccambiare l’affetto dimostrato nei nostri confronti cercando di essere sempre disponibili per foto e autografi, così come permettiamo di assistere ai nostri allenamenti; insomma cerchiamo semplicemente di dimostrare che anche noi siamo legati e teniamo al nostro pubblico”. Un ultimo commento è sulla sfida vera e propria: “Un mese fa abbiamo rifilato due severe sconfitte al Brasile, ma al di là della loro attuale posizione di classifica sono una grandissima squadra e le sfide con loro hanno sempre un fascino davvero molto particolare. Mi aspetto una squadra aggressiva e migliorata rispetto a qualche tempo, sarà una grande partita, ne sono certo”.

Settimo week end (3 - 6 luglio)
Pool A: 3/7: Italia-Brasile (Bologna. Unipol Arena ore 20). 4/7: Polonia-Iran. 5/7: Polonia-Iran. 6/7: Italia-Brasile (Milano. Forum Assago ore 17).
Classifica: Iran 19, Italia 19, Brasile 11, Polonia 11.
Pool B: 4/7: Serbia-Stati Uniti. 5/7: Bulgaria-Russia. 6/7: Bulgaria-Russia, Serbia-Stati Uniti.
Classifica: Stati Uniti 21, Russia 18, Serbia 17, Bulgaria 4
Sigla.com - Internet Partner