World Cup maschile: la classifica finale e i premi individuali

15/10/2019

E' andata in scena ad Hiroshima l'ultima giornata della World Cup maschile 2019 vinta meritatamente dal Brasile con 11 successi senza neppure una battuta d'arresto, lasciando solo 5 set agli avversari nelle complessive 11 gare disputate, cammino mostruoso quello dei verdeoro allenati da Renan Dal Zotto
Al secondo posto si è piazzata la Polonia (9 vittorie e 28 punti), mentre sul gradino più basso del podio sono saliti gli Stati Uniti (9v e 27 punti). La nazionale Italiana ha chiuso al settimo posto con un bilancio di 5 vittorie e 6 sconfitte (14 punti). L’opposto azzurro Gabriele Nelli è stato il best scorer del torneo (185 punti), davanti al tunisino Nagga (175 p.) e al giapponese Nishida (174 p.).  
11° GIORNATA – 15 OTTOBRE 2019 – HIROSHIMA (GIA)
Stati Uniti-Egitto 3-1 (22-25, 25-16, 25-14, 25-13)
Polonia-Iran 3-0 (25-18, 25-18, 25-16)
Tunisia-Russia 0-3 (16-25, 16-25, 15-25)
Argentina-Australia 3-0 (25-20, 25-21, 25-14)
Giappone-Canada 3-2 (22-25, 25-20, 25-23, 23-25, 15-9)
Italia-Brasile 0-3 (20-25, 22-25, 15-25)

CLASSIFICA FINALE:
Brasile 11V 32P, Polonia 9V 28P, Stati Uniti 9V 27P, Giappone 8V 22P, Argentina 6V 19P, Russia 5V 15P, Italia 5V 14P, Iran 4V 12P (quoz. set 0,760), Canada 4V 12P (quoz. set 0,678), Egitto 2V 8P, Australia 2V 5P, Tunisia 1V 4P.

PREMI INDIVIDUALI:
MVP: Alan Souza (Brasile)
Migliori schiacciatori: Wilfredo Leon (Polonia) e Yuki Ishikawa (Giappone)
Migliori centrali: Max Holt (Stati Uniti) e Lucas Saatkamp (Brasile)
Miglior opposto: Yuji Nishida (Giappone)
Miglior palleggiatore: Micah Christenson (Stati Uniti)
Miglior libero: Thales Hoss (Brasile)
Sigla.com - Internet Partner