World Grand Prix: Italia qualificata per la Final Eight

21/08/2011

World Grand Prix: Italia qualificata per la Final Eight
ITALIA-GERMANIA 3-0 (25-15, 25-22, 25-23)
ITALIA: Lo Bianco 4, Del Core 11, Anzanello 10, Gioli 11, Bosetti 13, Guiggi 8, Cardullo (L), Ferretti, Garzaro 1, Crisanti. N.e. Barcellini, Leonardi. All. Barbolini.
GERMANIA: Weiss, Beier 4, Furst 7, Kozuch 15, Brinker 10, Ssuschke 6, Tzscherlich (L), Hippe 1, Matthes, Apitz 1, Burchardt 3, Schaus. All. Guidetti.
ARBITRI: Alrousi (Uae) e Hojka (Pol).
Spettatori: 2000. Durata set: 20, 25, 29. Italia: bv 7, bs 5, mv 17, e 7. Germania: bv 3, bs 9, mv 7, e 8.

Hong Kong. L’Italia si è qualificata per la Final Eight del World Grand Prix. Alle azzurre sarebbe bastato un punto (due set vinti) nella gara decisiva per staccare il biglietto per Macau, ma hanno pensato bene di vincere nettamente per 3-0 contro la Germania e chiudere la pratica. Lo Bianco e compagne conosceranno soltanto in serata i nomi delle quattro avversarie nella pool della fase finale, quando si concluderanno tutti i match in programma. Sin da ora sanno che giocheranno con il Brasile, sino ad oggi dominatore del torneo.
Contro la Germania di Giovanni Guidetti, il ct italiano Massimo Barbolini ha cambiato sestetto rilanciando Martina Guiggi al centro al posto di Lucia Crisanti. Per la toscana era il rientro dopo il piccolo infortunio muscolare accusato nel primo week end in Polonia.
L’Italia ha giocato un ottimo primo set, Frenando sul nascere tutte le iniziative delle tedesche. Dominato il primo parziale 25-15, nel secondo il sestetto tricolore è volato 11-3, poi ha leggermente mollato la morsa e l’orgoglio delle tedesche ha riaperto il match. L’Italia ha vinto lottando il secondo set. Poi con la qualificazione in tasca ha quasi sempre inseguito nel terzo. Vinto con un bel finale di sole due lunghezze.
La carta vincente delle azzurre è stato il muro, con ben 17 punti siglati grazie a questo fondamentale, con Anzanello che ne ha messi a terra 6 e la Del Core 5.
BARBOLINI Oggi era importante. Ci siamo ritrovati a giocarci tutto senza sapere i risultati delle altre nostre concorrenti. Chiudiamo questa prima parte del Grand Prix, un risultato significativo. Adesso andiamo a Macau, dove qualsiasi avversaria troveremo, sarà un impegno molto difficile.
GUIGGI - Vittoria importante perché ci ha regalato la qualificazione alle finali di Macau. Per me è stato bello, difficile e un po’ particolare, perché vengo da un infortunio e è sempre un po’ strano dover provare direttamente in gara. Sono andata abbastanza bene e sicuramente con il passar dei giorni migliorerò.
GIOLI Siamo felici per la qualificazione. Era il nostro obiettivo e l’abbiamo centrato. Nelle finali troveremo tante squadre forti, un grande test in prospettiva dell’impegno Europeo e degli altri che ci attendono da qui alle Olimpiadi.
Sigla.com - Internet Partner