World Grand Prix: l’Italia completa il tris battuta anche la Polonia

07/08/2011

World Grand Prix: l’Italia completa il tris battuta anche la Polonia
POLONIA-ITALIA 1-3 (12-25, 25-21, 24-26, 14-25)
POLONIA: Konieczna 3, Kosek 11, Okuniewska 8, Kasprczak 13, Wolosz 5, Efimienko 5, Maj (L), Kaczorowska 2, Radecka, Podolec, Kwiatkowska 14, Kruk. All. Swiderek.
ITALIA: Rondon 3, Bosetti 10, Arrighetti 12, Ortolani 15, Costagrande 22, Guiggi 2, Cardullo (L), Garzaro, Crisanti 7. N.e. Ferretti, Barcellini, Leonardi. All. Barbolini.
ARBITRI: Baudaya (Tun) e Batyuk (Ukr).
Spettatori: 5000. Durata set: 20, 26, 27, 23. Polonia: bv 8, bs 13, mv 7, e 11. Italia: bv 12, bs 7, mv 12, e 6.
Bydgoszcz. L’Italia continua imbattuta la sua marcia nel Grand Prix. Le azzurre hanno superato anche la Polonia, sempre con il punteggio di 3-1 e hanno vinto il primo dei tre quadrangolari della fase preliminare. Successo abbastanza netto e meritato, che porta soprattutto la firma di carolina Costagrande, ben affiancata da Serena Ortolani. Muro e soprattutto il servizio sono state le armi che hanno consentito alla formazione tricolore di avere ragione di una avversaria capace di giocare un buon volley soprattutto nel secondo e nel terzo set.
Barbolini ha riproposto quello che si deve ritenere l’attuale sestetto base con Rondon in regia, Ortolani opposto, Guiggi e Arrighetti al centro, Costagrande e Bosetti di banda. Nel ruolo di libero Cardullo. Una formazione concreta ed equilibrata.
L’inizio del match azzurro è stato bruciante. Il sestetto italiano ha messo subito a nudo le pecche della ricezione polacca ed è volato avanti in punteggio. Mentre Swiderek provava in tutte le maniere di spronare la sua squadra l’Italia è volata 7-0. Un vantaggio molto netto che ha condizionato il parziale che avuto una storia breve e con una sola protagonista la squadra italiana. Rondon e Bosetti hanno servito molto bene, il muro azzurro ha funzionato. La Polonia ha reagito solo sul 12-4, ha rimontato quattro lunghezze poi ha ceduto di schianto. Ortolani e compagne hanno chiuso 25-12 con ben sei punti conquistati al servizio.
La bella Italia sicura e compatta del primo set, lascia spazio ad una squadra decisamente meno regolare nel secondo. Le azzurre si trovano ad inseguire all’inizio del secondo set sull 3-6 e trovano la forza per riportarsi in parità. Sarà questa una costante di questo parziale. Azzurre ancora in difficoltà 7-12 ed ancora caparbie nel recuperare trascinate da Carolina Costagrande sino al 14 pari. Polonia avanti 18-15 e Italia che impatta 20-20 prima di cedere definitivamente 25-21.
Alla ripresa del gioco il ct Barbolini ha sostituito la capitana Guiggi (che ha sentito un dolorino agli addominali) con Crisanti. Il terzo set è stato molto equilibrato, nessuna delle due formazioni ha saputo prendere il sopravvento. L’Italia ha spesso inseguito, per poi passare in vantaggio sul 23-22, e chiudere 26-24. Sullo slancio l’Italia parte 7-3 contiene il ritorno delle padrone di casa e poi dilaga sino a chiudere 25-14 sospinta dagli attacchi di un’ottima Carolina Costagrande e dai muri di Lucia Crisanti.
Tra le protagoniste in positivo della squadra italiana, Lucia Bosetti, che, in avvio di gara, con una lunga serie di servizi incisivi ha indirizzato il primo subito dalla parte italiana: “Anche con la Polonia abbiamo fatto una buona partita. Abbiamo dominato il primo set, poi loro hanno reagito ed hanno sistemato muro e ricezione e ci hanno reso la vita dura nel secondo e nel terzo, che abbiamo comunque vinto con Merito. Tre partite, tre vittorie importantissime per il proseguimento del Grand Prix."
Le azzurre subito dopo il match hanno salutato Bydgoszcz e sono andate a Varsavia. Domani mattina iniziano il trasferimento verso Almaty via Francoforte. In Kazakhstan giocheranno il secondo girone preliminare affrontando nell’ordine le padrone di casa, la Thailandia e il Brasile. In organico ci saranno due sostituzioni: Anzanello e Del Core prenderanno il posto di Guiggi e Cardullo.
GRAND PRIX - primo Week end: Pool A: 5/8 Polonia-Argentina 3-0; Italia-Dominicana 3-1; 6/8 Polonia-Dominicana 2-3, Italia-Argentina 3-1; 7/8 Polonia-Italia 1-3 (12-25 25-21 24-26 14-25), Dominicana-Argentina. Pool B: 5/8 Russia-Cuba 3-1, Thailandia-Perù 3-0; 6/8 Perù-Russia 0-3, Cuba-Thailandia 2-3; 7/8 Perù-Cuba 0-3 (24-26 19-25 22-25), Russia-Thailandia 3-0 (25-18 25-19 27-25). Pool C: 5/8 Brasile-Giappone 3-0, Korea-Germania 3-1; 6/8 Korea-Giappone 0-3, Brasile-Germania 3-1; 7/8 Korea-Brasile 0-3 (17-25 20-25 22-25), Giappone-Germania 3-0 (25-22 25-13 25-19). Pool D: 5/8 Serbia-Usa 2-3, Cina-Kazakhstan 3-0; 6/8 Kazakhstan-Usa 0-3, Cina-Serbia 1-3; 7/8 Cina-Usa 0-3 (20-25 17-25 16-25), Serbia-Kazakhstan 3-0 (25-19 25-15 25-22).
Classifica: Brasile, Italia, Russia 9, Usa 8, Serbia 7, Giappone 6, Thailandia 5, Polonia, Cuba 4, Cina, Corea del Sud 3, Dominicana 2, Germania, Argentina, Perù, Kazakhstan, 0.
TV – Tutte le gare delle azzurre saranno trasmesse in diretta da La7D e in streaming su La7.it
Sigla.com - Internet Partner