World League 2014. Berruto: “Contro l’Iran voglio vedere un’Italia diversa”

18/06/2014

Mauro BerrutoMauro Berruto
Mauro Berruto
Teheran. Continua la preparazione del gruppo italiano in vista della prima sfida contro l’Iran in programma venerdì alle ore 16 (diretta RaiSport2). Oggi i ragazzi di Berruto hanno lavorato in palestra al mattino e nel pomeriggio si sono allenati nuovamente sul campo da gioco.
In attesa del quinto week end di gare il CT azzurro ha fatto il punto della situazione partendo dall’analisi delle gare disputate in Polonia: “Sicuramente le due partite sono da valutare in modo diverso. Nella prima è stato buono l’approccio e la qualità di alcune cose che abbiamo fatto. Siamo stati in campo con coraggio e questo ci ha permesso di conquistare un punto comunque importante. Nella seconda invece abbiamo commesso un piccolo passo indietro dal punto di vista della qualità e dell’approccio; lo sappiamo e ci dispiace, ma siamo altrettanto consapevoli che questo gruppo ha le possibilità di fare bene. Prima di partire per la doppia trasferta in Polonia e Iran sapevamo che sarebbe stato più complicato dato che avevamo deciso di affrontare questi impegni con una formazione diversa che ha bisogno di tempo per trovare i giusti equilibri. Ci sono, comunque, altre due gare per fare progressi in vista del prosieguo della manifestazione”.
Ora però è tempo di pensare all’Iran: “E’ da qualche tempo ormai che la squadra iraniana gioca una buona pallavolo. Tra l’altro arriva a queste partite dopo aver vinto due volte con il Brasile e avendolo portato al tie-break altrettante volte. È una squadra di livello assoluto, non è più una sorpresa e questo lo sappiamo ormai da almeno due o tre anni. La situazione di classifica del nostro girone poi è estremamente equilibrata con tutte le squadre che cercano punti per le finali alle quali vogliamo arrivare preparati, dopo aver disputato match proprio come questi, contro squadre forti che non ti regalano niente”.
Poi uno sguardo su cosa non lo ha soddisfatto: “La squadra deve pensare come prima cosa a fare meglio la fase cambio palla e per fare questo è necessaria una grande attenzione in tutti i fondamentali; se ci riusciremo ne trarremo dei benefici”.
In conclusione, cosa si aspetta dalla sua squadra: “Mi aspetto di vedere una maggiore qualità, vogliamo ripartire dalla seconda gara con Polonia, perché l’ultimo match giocato è sempre quello che ti rimane ben impresso nella mente. Sappiamo che l’Iran a volte ha dei passaggi a vuoto quindi sarà importante cercare di sfruttare al meglio le occasioni che avremo a disposizione, consapevoli che ci attende una vera e propria battaglia. Abbiamo un obiettivo chiaro, quello di arrivare a Firenze meritando sul campo le finali dopo aver maturato esperienze importanti in una World League che ci ha riservato grandi match in contesti di pubblico assolutamente straordinari”.

I 12 DELL’ITALIA - i palleggiatori Baranowicz e Corvetta; i centrali Piano, Beretta e Anzani; gli schiacciatori/opposti Randazzo, Vettori, Lanza, Maruotti, Sabbi; i liberi Giovi e Colaci.

TV – venerdì diretta Rai Sport 2 a partire dalle 15.50, domenica differita Rai Sport2 dalle ore 18.30.

CALENDARIO QUINTO WEEK END (20 - 22 giugno)

Pool A: 20/6 e 22/6: Iran-Italia (Teheran. Azadi Sport Complex ore 16), Polonia-Brasile.
Classifica: Italia 19, Polonia 8, Brasile 8, Iran 7.

Pool B: 20/6 e 21/6: Russia-Serbia, Stati Uniti-Bulgaria.
Classifica: Stati Uniti 15, Serbia 11, Russia 8, Bulgaria 2

Pool C: 20/6 e 22/6: Belgio-Finlandia; 21/6 e 22/6 Canada-Australia.
Classifica: Belgio 13, Canada 10, Finlandia 7, Australia 6.

Pool D: 20/6 e 21/6: Germania-Argentina; 21/6 e 22/6: Giappone-Francia
Classifica: Francia 20, Argentina 17, Germania 10, Giappone 1.

Pool E: 21/6 e 22/6: Corea del Sud-Rep. Ceca; Portogallo-Olanda
Classifica: Portogallo 12, Olanda 11, Repubblica Ceca 8, Corea del Sud 5.
Sigla.com - Internet Partner