World League: domani Italia-Francia è l’esordio in panchina di Berruto

26/05/2011

World League: domani Italia-Francia è l’esordio in panchina di Berruto
L’avventura di Mauro Berruto, come ct della nazionale azzurra maschile, comincia ufficialmente domani con il debutto dell’Italia nella World League 2011. Alle ore 20.30 a Lione ci sarà la prima sfida con la Francia. In campo vedremo due formazioni profondamente rinnovate rispetto a quelle che si sono affrontate a Roma nell’ultimo campionato del mondo.
Il nuovo tecnico azzurro ha fatto delle scelte ben precise, puntando per la prima manifestazione stagionale su un gruppo di ragazzi sufficientemente rinnovato, pur conservando un’ identità per la presenza di atleti che già hanno vestito la maglia azzurra nelle ultime stagioni.
Il nuovo capitano azzurro è Cristian Savani, con lui ci saranno anche Lasko, Birarelli, Buti e soprattutto Travica, a cui sarà affidata la cabina di regia. Accanto a loro l’esperienza del libero Andrea Bari, reduce da una buonissima stagione con Trento con cui ha primeggiato a tutti i livelli: in Italia, in Europa e nel Mondo. Confermato Ivan Zaytsev, che ha partecipato con risultati soddisfacenti al Mondiale dello scorso autunno e poi tanti debuttanti o semidebuttanti.
In Francia Berruto ha portato con sé il regista Baranowicz, reduce dal campionato polacco; i martelli Kovar e Della Lunga, i centrali Barone e De Togni, l’opposto rivelazione del torneo di A2 Sabbi e il libero De Pandis.
È praticamente nuovo anche lo staff azzurro, con la coppia Brogioni e Giani nel ruolo di assistenti del ct.
L’Italia, che si presenta a questo appuntamento con pochissimi allenamenti a ranghi completi alle spalle, è inserita nella pool D ed oltre ai transalpini si confronterà con Cuba e Corea del Sud. Nel primo week end dopo il match di Lione, Italia e Francia si ritroveranno di fronte a Chambery domenica alle ore 18, entrambe le gare saranno trasmesse in diretta da Rai Sport 2.

CALENDARIO - Pool A: Polonia-Usa 27/5, 28/5; Porto Rico-Brasile 27/5, 28/5. Pool B: Russia-Giappone 27/5, 28/5; Bulgaria-Germania 28/5, 29/5. Pool C: Argentina-Serbia 28/5, 29/5; Portogallo-Finlandia 28/5, 29/5. Pool D: Francia-Italia 27/5, 29/5; Corea del Sud-Cuba 28/5, 29/5.

Berruto: “Siamo un cantiere aperto, ma c’è gran voglia di fare bene”
Sto vivendo delle sensazioni estremamente positive alla vigilia della World League. – ci ha detto il nuovo ct azzurro - Il livello di disponibilità dei ragazzi è notevole, c’è grande voglia di far bene, anche se siamo un “cantiere aperto” . Poi proseguendo il suo ragionamento: “Sono molti gli atleti che hanno lavorato a Monza nell’ultimo mese. Sono molte le idee che ho in testa. Ora dovremo allenarci e lavorare per trovare gli equilibri di squadra, certo non abbiamo molto tempo ma questo lo sapevamo già. Solo le partite ci daranno le risposte che cerchiamo e in campo cercheremo di trovare la quadratura del cerchio gara dopo gara. “
Infine il tecnico piemontese ha analizzato il primo torneo che lo aspetta alla guida della nazionale: “Sarà una World League particolare. Disputeremo otto incontri casalinghi e questa sarà una cosa molto bella e positiva. Il nostro pubblico sono sicuro darà il supporto di cui avremo bisogno. Ho già detto che la World League è un torneo importante, molto educativo e il nostro girone è quello giusto, ci sono squadre di notevole caratura internazionale, molto differenti tra loro. Cuba è vice campione mondiale, la Francia è un avversaria sempre ostica e la Korea fa parte di una scuola completamente differente dalla nostra. I nostri obiettivi sono due: il primo è quello di lavorare con continuità per crescere come squadra, il secondo è la Final Eight in Polonia.”

Blain (11ma stagione alla guida dei bleu) presenta una squadra rinnovata

Con il ritiro dalla nazionale di Antiga, Kieffer e Henno e la rinuncia per motivi disciplinari a N’Gapeth, il team di Francia ha cambiato volto puntando una volta di più su alcuni giovani del suo promettente vivaio, come Jenia Grebennikov, Julien Lyneel o Franck Lafitte. Anche i transalpini hanno un nuovo capitano Guillaume Samica, vecchia conoscenza del campionato italiano, che esordirà con i nuovi gradi contro la squadra del paese di sua nonna.
Con una sola settimana di allenamento sulle spalle la Francia è un’incognita, anche se i due match amichevoli giocati nei primi giorni di questa settimana con Camerun e Slovenia hanno dato dei segnali positivi. In entrambe le occasioni, i bleu si sono imposti 3-0, soprattutto si è visto un convincente Rouzier. "Tutti i giocatori sono pronti a giocare e a dare il loro contributo in questo primo week-end – il nostro obiettivo è vincere almeno partita".
Per Philippe Blain quella che s’inizia è la 11ma stagione alla guida del sestetto transalpino, mentre nuovo è il suo vice, Jocelyn Trillon, già allenatore della squadra Cadetti Campione Europeo nel 2007, che contava nelle sue fila Benjamin Toniutti, Guillaume Quesque e Franck Laffite che sono tra 20 i giocatori a disposizione per questa edizione della World League.
Sigla.com - Internet Partner