World League: l'Italia si riscatta battendo Cuba 3 a 1

15/06/2008

Il best scorer Alessandro Fei supera il muro cubanoIl best scorer Alessandro Fei supera il muro cubano
Il best scorer Alessandro Fei supera il muro cubano
CUBA-ITALIA 1-3 (24-26, 27-29, 26-24, 20-25)
CUBA: Leal 11, Simon 13, Sanchez 10, Jurquin 6, Dominico 6, Or. Camejo 6, Gutierrez (L), Alvarez, Os. Camejo, Bell 6, Corrales 16. N.e. Estrada. All. Samuels.
ITALIA: Martino 1, Birarelli 4, Fei 30, Cisolla 25, Sala 11, Vermiglio 1, Manià (L), Mastrangelo, Casoli, Paparoni 2. N.e. Gavotto, Meoni. All. Anastasi.
ARBITRI: Jarque (Arg) e Notaerts (Bel).
Spettatori: 12000. Durata set: 29’, 30’, 29’, 24’; tot. 112’.
Cuba: bs. 19, a 2, m 20, e 31. Italia: bs 14, a 5, m 10, e 23.

L'Avana. Primo successo nella World League 2008 per l'Italia che batte Cuba 3-1 e riscatta il ko di venerdì. Meno errori e più voglia di lottare, così gli azzurri hanno chiuso 3-1 e portato a casa un successo importante.
Nel primo set Cuba è salita fino all'11-7, poi Anastasi ha messo in campo Paparoni per Martino, in difficoltà in attacco. Cisolla e Fei hanno cominciato a farsi apprezzare e sono loro che hanno costruito i due set point. La frazione si è chiusa su un errore dello schiacciatore caraibico Leal.
Molto combattuto anche il secondo set, chiuso ancora ai vantaggi, ma senza concedere palle set agli avversari, che hanno ceduto 29-27 con un muro di Sala su Sanchez, poi richiamato in panchina.
Nel terzo i cubani hanno pescato la carta Corrales, decisivo sul finale dopo la rimonta azzurra dal 19-23 al 24 pari. A differenza della prima gara l’Italia di Andrea Anastasi non ha sprecato altre occasioni, nel quarto parziale ha preso il largo con il turno in battuta di Fei (30 punti) che ha dato il vantaggio decisivo, dal 18-16 al 21-16.
Anastasi ed i suoi ragazzi si trasferiscono ora in Corea del Sud dove gioacheranno le gare del secondo week end.
RISULTATI - Pool A: 14/06 Brasile-Serbia 3-2; Venezuela-Francia 2-3 (23-25 25-23 20-25 25-23 11-15). 15/06 Brasile-Serbia; Venezuela-Francia.
Pool B: 13/06 Cuba-Italia 3-2; 14/06 Corea del Sud-Russia 2-3; Cuba-Italia 1-3 (24-26 27-29 26-24 20-25). 15/06 Corea del Sud-Russia 1-3 (25-22 19-25 22-25 21-25). Classifica: Russia 4, Italia 2, Cuba 2, Corea del Sud 0.
Pool C: 13/06 Finlandia-Stati Uniti 1-3 14/06 Bulgaria-Spagna 3-0; Finlandia-Stati Uniti 0-3; 15/06 Bulgaria-Spagna. Classifica: Stati Uniti 4, Bulgaria 2, Spagna 0, Finlandia 0.
Pool D: 13/06 Egitto-Polonia 3-2; 14/06 Cina-Giappone 2-3; Egitto-Polonia 1-3; 15/06 Cina-Giappone 3-2 (22-25 25-16 25-19 22-25 15-12). Classifica: Polonia 2, Giappone 2, Cina 2, Egitto 2 .

World League: i commenti del dopo gara di Anastasi e Fei
ANDREA ANASTASI: «Sono molto contento, è stata una risposta positiva da parte della squadra alla sconfitta di venerdì sera nella prima partita. Ho visto bene chi era in campo, bene anche chi è entrato. Mi è piaciuto molto Paparoni, nel suo modo di lottare in campo. Faticava in attacco ma ha dato equilibrio alla squadra, mi sono rivisto molto in lui, anch'io non ero un giocatore alto e quando non andava in attacco cercavo di lottare e fare bene il resto. Benissimo anche Fei, che chiude il week end con due ottime partite, e Cisolla. Ma tutta la squadra è davvero stata fantastica».
ALESSANDRO FEI: «Abbiamo affrontato la partita con lo spirito giusto, è andata bene tutta la squadra. A parte i primi punti abbiamo affrontato la gara con la mentalità giusta, anche quando siamo andati in difficoltà non ci siamo mai persi. Il pubblico mi fischiava quando andavo in battuta, ma a questa età non fa più effetto: e quando si vince si puó dire che è anche bello.»
Sigla.com - Internet Partner