World League: mercoledì l’Italia affronta il Brasile nel primo match della Final Six

12/07/2016

World League: mercoledì l’Italia affronta il Brasile nel primo match della Final Six
Cracovia. Sarà “il grande classico” tra Italia e Brasile a decretare l’inizio della Final Six di World League in programma in Polonia fino a domenica. Domani alle ore 17.30 - diretta Raisport1 - le due formazioni più titolate (9 successi verdeoro, 8 tricolori) della manifestazione giunta alla sua 27esima edizione scenderanno in campo nell’imponente Tauron Arena, impianto che durante la rassegna iridata del 2014 ospitò proprio il girone della Nazionale Italiana.
La squadra di Gianlorenzo Blengini si presenterà ai nastri di partenza consapevole della difficoltà della pool nella quale è inserita (Brasile e Stati Uniti le avversarie), ma allo stesso tempo conscia del fatto di poter competere ad armi pari contro le due formazioni che si sono classificate, rispettivamente, prima e seconda al termine della Fase Intercontinentale.
Il tecnico tricolore avrà quindi la possibilità di continuare a lavorare sui suoi uomini alla ricerca delle migliori soluzioni tecnico-tattiche che possano consentire alla squadra di continuare nel suo processo di crescita. 
La Final Six, da questo punto di vista, rappresenterà dunque un importante banco di prova che tra circa un mese sarà impegnata nei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, appuntamento al quale Birarelli e compagni vorranno arrivare al meglio.
Tornando alle Finali, la squadra oggi ha fatto conoscenza con l’impianto di gioco: circa due ore di lavoro per smaltire il viaggio e per entrare immediatamente nel clima di una partita che evoca grandi sfide e che non vedrà scendere in campo Murilo, lo schiacciatore infatti non fa parte dei 14 scelti dal CT verdeoro. 
HAWK EYE – Come durante la Fase Intercontinentale durante la Final Six verrà utilizzato l’occhio di falco. La casistica delle chiamate è: palla fuori o dentro, palla a contatto con le antenne, fallo a rete, invasione di piede al servizio, fallo in attacco del giocatore di seconda linea (linea dei 3 metri calpestata), tocco a muro, invasione di piede della linea centrale del campo.
TELEVISIONE – Le due gare degli Azzurri contro Brasile e Stati Uniti saranno trasmesse in diretta su RaiSport1. 
CALENDARIO
13/7: Brasile-Italia (ore 17.30); Polonia-Francia (ore 20.30)
14/7: Stati Uniti-Italia (ore 17.30); Polonia-Serbia (ore 20.30)
15/7: Serbia-Francia (ore 17.30); Brasile-Stati Uniti (ore 20.30)
PRECEDENTI CONTRO LE AVVERSARIE 
BRASILE 
Precedenti totali: 84 match giocati. 33 le vittorie italiane, 51 quelle brasiliane
Ultima sfida nella Final Six: Firenze, 19/7/14 Italia-Brasile 0-3 (11-25, 23-25, 20-25)
Ultima sfida in assoluto: Cuaiabà, 3/7/2015 Brasile-Italia 2-3 (25-21, 27-29, 25-21, 19-25, 19-21)
Ultima partecipazione nella World League: 2015 (5° posto) 
Miglior piazzamento in World League: 1° posto (1993, 2001, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2009, 2010)
STATI UNITI
Precedenti totali: 77 match giocati. L’Italia vanta 44 vittorie e 33 sconfitte
Ultima sfida nella Final Six: Firenze, 16/7/14 Italia-Usa 3-0 (25-22, 25-21, 26-24) 
Ultima sfida in assoluto: Roma, 26/6/2016 Italia-Usa 0-3 (22-25, 23-25, 23-25) 
Ultima partecipazione nella World League: 2015 (3° posto)
Miglior piazzamento in World League: 1° posto (2008 e 2014)
Conferenza stampa della vigilia, le parole del tecnico e del capitano
Si è tenuta questa mattina la consueta conferenza stampa della vigilia alla quale hanno partecipato anche Blengini e Birarelli. Di seguito le loro dichiarazioni
BLENGINI: “Noi siamo molto felici di esserci, sappiamo di non essere i favoriti e che dobbiamo risolvere delle situazioni legate ad alcune condizioni fisiche, ma stiamo lavorando per farci trovare pronti. Siamo qui, in un posto dove giocare a pallavolo è emozionante e allo stesso tempo molto bello, il nostro obiettivo è quello di centrare la semifinale perché è importante che la squadra cresca partita dopo partita. Progressivamente, nella Fase Intercontinentale, le nostre prestazioni sono migliorate col tempo, ma ovviamente in una Fase Finale come quella che ci stiamo apprestando a giocare sarà importante alzare ancora di più l’asticella perché saranno proprio i nostri avversari ad imporcelo”.
Il tecnico poi prosegue: “Una delle virtù della nostra squadra è quella di poter avere più facce, continueremo a lavorare per avere un sempre maggiore numero di situazioni utilizzabili a seconda dell’andamento dei vari match”.

BIRARELLI: “Qui In Polonia si respira sempre un’atmosfera incredibile, giocare partite come quella di domani in impianti del genere sono sempre esperienze positive che fanno bene a tutti noi. E’ un’occasione importante per migliorare e crescere, un qualcosa che ci ritroveremo più in là nel coro di una stagione così importante per noi e che ci porterà ai Giochi. A Roma abbiamo lavorato duramente, abbiamo sfruttato al meglio il tempo a nostra disposizione. Domani in campo avremo la possibilità di capire a che punto siamo. Inutile dire che saranno due partite difficilissime che ci faranno capire tante cose, sia nel bene sia nel male. Noi vogliamo fare bene e siamo consapevoli delle nostre capacità”.  
Sigla.com - Internet Partner